Recensione The Walking Dead - Stagione uno

In doppio dvd la stagione 1 della zombie-serie di culto

recensione The Walking Dead - Stagione uno
Articolo a cura di

Nell'autunno 2010, quando è stata trasmessa in tv, se ne è discusso non poco, tanto che, se da un lato alcuni critici televisivi statunitensi parlarono di una nuova era della Zombie television, dall'altro più che evidenti sembravano (e ancora lo sembrano) i primi segnali per l'esplosione di una vera e propria zombie-mania, volta a rilanciare una volta per tutte la figura del disgustoso morto vivente ghiotto di carne umana, da tempo soppiantata da quella più rassicurante del sensuale vampiro bello proto-Twilight.
Basata sull'omonima graphic novel horror - creata da Robert Kirkman ed illustrata da Tony Moore per i primi sei numeri e da Charlie Adlard per i successivi - pubblicata dalla Image Comics a partire dall'ottobre 2003, la serie televisiva di successo The walking dead, dietro il cui concepimento c'è il Frank Darabont regista dei kinghiani Le ali della libertà (1994), Il miglio verde (1999) e The mist (2007) qui nelle vesti di produttore esecutivo, nonché di sceneggiatore e curatore di alcuni episodi, approda finalmente nel mercato dell'home video tricolore grazie ad un doppio dvd che, distribuito da 20th Century-Fox per One Movie, ne racchiude i sei episodi dell'intera stagione uno.

Il ritorno dei morti viventi... in tv

Ed è proprio Darabont a dirigere il pilot I giorni andati, che, ricordando vagamente 28 giorni dopo (2002) di Danny Boyle, parte dal risveglio dal coma del poliziotto Rick Grimes alias Andrew Lincoln, il quale si ritrova nella sua pacifica cittadina del Kentucky apparentemente deserta, ma che scopre ben presto essere stata invasa dagli zombi. E, sebbene non manchino smembramenti e sequenze di cannibalismo, è soprattutto sull'attesa che si basa la visione dell'episodio, destinato a popolarsi in maniera progressiva di altri personaggi e culminante nella coinvolgente situazione conclusiva con tanto di carro armato, volta esclusivamente ad introdurre i successivi cinque episodi, tutti della durata di quarantacinque minuti circa.
A firma della specialista del piccolo schermo Michelle Maxwell MacLaren, il secondo, Una via d'uscita, rappresenta con ogni probabilità uno dei momenti più felici della serie, in quanto ricco d'azione e che, tirando in ballo altri sopravvissuti rifugiatisi sul tetto di un palazzo, tra i quali un razzista con le fattezze dell'ottimo Michael Rooker di Henry-Pioggia di sangue (1986), provvede ad introdurre sottotesti relativi alla convivenza forzata alla fine dell'umanità, come nei migliori zombie-movie di George A. Romero.
Del resto, lenti e dinoccolati, anziché abbracciare la moda dei morti viventi scattanti del terzo millennio, derivano proprio dalla classica tradizione romeriana le salme ambulanti che assediano Rick e gli altri; il cui aspetto psicologico viene privilegiato ed approfondito nel terzo e nel quarto tassello, Bentornato papà di Gwyneth Harder-Payton e Vatos di John Renck, entrambi sostanzialmente di transizione per condurre verso la spiegazione della misteriosa epidemia.
Spiegazione che viene in buona parte fornita nel corso delle due puntate conclusive: Esperimenti, diretto da Ernest R. Dickerson e che vede l'entrata in scena di Noah"Super 8"Emmerich, e TS-19, per la regia del Guy Ferland responsabile del secondo Dirty dancing.
Per un prodotto che, rischiando a lungo andare di assumere i connotati di una versione zombesca di Lost, presenta una confezione tecnica impeccabile, grazie anche agli ottimi effetti speciali di trucco. Anche se, un po' come l'inglese Dead set, individua il suo maggiore merito nell'aver trasportato all'interno degli schermi casalinghi lo splatter e le immagini shockanti fino a qualche tempo fa visionabili soltanto nell'ambito degli spettacoli cinematografici vietati ai minori.

Il dvd

Ognuno dei due dischi, di qualità audiovisiva impeccabile ed entrambi inclusi in un'unica confezione amaray, contiene tre dei sei episodi, solo che il secondo, a differenza del primo, concede molto spazio all'abbondanza di contenuti speciali (purtroppo tutti privi di sottotitoli).
Al di là del trailer e di un paio di escursioni sul set in compagnia di Robert Kirkman e del protagonista Lincoln, abbiamo la presentazione con i produttori presso il Comicon, una chiacchierata di quattro minuti con Steve Yeun, La ragazza in bicicletta, nel quale prende la parola l'effettista Greg Nicotero per spiegare il trucco della zombi-icona (nella foto) di questa prima stagione, e Il camper di Dave.
Ma l'extra più interessante è di sicuro rappresentato dal making of e da Dentro The walking dead, della durata di quindici minuti ciascuno, con interventi, tra gli altri, degli attori, dei succitati Darabont e MacLaren e della produttrice esecutiva Gale Anne Hurd.
Anche se non sono da sottovalutare neppure il breve A scuola di zombie, dedicato alla preparazione per studiare la camminata dei cadaveri a passeggio prendendo esempio da La notte dei morti viventi (1968), e Dietro le quinte-Zombie make up, nel quale l'addetto agli effetti speciali Andy Schoneberg ci mostra, in soli sei minuti, la realizzazione del trucco zombesco.

The Walking Dead - Stagione 1 Con abbondanza di citazioni spazianti da 28 giorni dopo (2002) di Danny Boyle agli zombie-movie di George A. Romero, la prima stagione della serie tv The walking dead presenta una confezione tecnico-artistica che non ha nulla da invidiare a tanti living dead movie concepiti per il grande schermo. Certo, il soggetto non brilla per eccessiva originalità, ma l’importanza dei sei episodi in questione sta nell’aver trasferito nell’ambito televisivo una tipologia di spettacolo che, a causa degli eccessi di splatter e violenza, era fino ad oggi accessibile solo in ambito cinematografico. Quindi, ricco di contenuti speciali, il doppio dvd distribuito per One Movie da 20th Century-Fox offre un’ottima occasione per venire a conoscenza della serie a tutti coloro che la persero quando venne trasmessa in tv. O anche per rivederla, agli spettatori che già la apprezzarono alla prima visione. Ricordiamo che la serie è disponibile anche in blu-ray.

7.5

Quanto attendi: The Walking Dead - Stagione 1

Hype
Hype totali: 80
63%
nd