The Plane Recensione: terrore e intrattenimento in volo con Gerald Butler

Diventato un habitué dei disaster movie, questa volta Gerald Butler ci conduce sulle nuvole per perdere poi quota e portarci nel film action The Plane.

The Plane Recensione: terrore e intrattenimento in volo con Gerald Butler
Articolo a cura di

Ormai la carriera di Gerald Butler si è fissata su un determinato genere e una determinata tipologia di racconti, da cui sembra sia impossibile poterlo staccare. Che sia volontà dell'attore, che sia dovuto ai suoi frequenti e disparati problemi che ha avuto negli anni sui set, sta di fatto che per l'interprete scozzese non si preannunciano altre opere se non action sparatutto di matrice minore, che bazzicano nei territori dei B Movie senza però mai raggiungerli veramente. Lo fa soprattutto quando si tratta di impersonare qualche eroe ordinario in qualche altrettanto ordinario disaster movie. Anche quando la pellicola sembra comunque funzionare, come accade proprio con l'ultimo The Plane.

Pericolo ad alta e bassa quota

Tra i film al cinema a gennaio 2023, la pellicola di Jean-François Richet, su soggetto e sceneggiatura di Charles Cumming a cui va collaborando anche P.J. Davis, vuole l'attore vestire i panni di un pilota di volo costretto a dover affrontare una tempesta nel bel mezzo del cielo e di atterrare d'urgenza nell'isola di Jolo, nelle Filippine.

Zona che scoprirà presto essere al di fuori di qualsiasi giurisdizione, in cui vigono solamente le leggi del più forte tra criminali, assassini e contrabbandieri. Un ruolo, quello del capitano, che il protagonista deve ricoprire non solo lì sopra le nuvole, ma anche quando, costretti al suolo e in terra sconosciuta, farà di tutto per proteggere passeggeri e equipaggio. Un compito che non rientra nelle sue competenze, ma che non lo farà desistere dal combattere e uccidere, tutto per permettere alle persone che ha sotto la sua protezione di potersi salvare e tornare incolumi a casa. Proprio come succedeva nel recente Greenland (2020), Gerald Butler corre contro il tempo per difendere la pelle e lo fa sempre mettendosi al servizio dei più deboli, cercando di uscirne vincitore pur mettendo davanti il bene degli altri.

Era ciò che accadeva quando vestiva i panni di un padre ai confini della fine del mondo che cercava di trovare un'ancora a cui aggrapparsi nella pellicola catastrofista di Ric Roman Waugh (recuperate la nostra recensione di Greenland) e si ripete sempre in panni paterni anche con il The Plane di Richet. Se infatti i termini generali sembrano cambiare, è nella sostanza che questi film vanno concentrandosi, ponendo l'attenzione su un'imminente disfatta e una risoluzione che deve in primo luogo intrattenere lo spettatore, mettendolo in una posizione di confort mentre sullo schermo accade il peggio che si possa augurare.

Gerald Butler e tutti i suoi modi per salvarsi

E The Plane ci riesce, ne ha la capacità, come quella di saper sfruttare al massimo le linee guida da seguire in una tragedia cinematografica come quella che ricalca e che nel film si ibrida a quante più versioni del genere catastrofico, arrivando anche al survival movie. Una commistione che pone al centro quell'aereo (plane), per spostarsi poi gradualmente sulla giungla che il protagonista deve attraversare. Lui che deve mettere a segno il suo piano (plan) e farsi da auto-soccorso, finché non arriverà l'artiglieria pesante ad aiutarlo e che dimostra che anche lui sa picchiare altrettanto.

The Plane ha così il potere di terrorizzare ancora di più chi ha paura di volare, mostrando come però anche quando si atterra non è detto che le cose debbano necessariamente andare per il meglio. Di mettere in scena una forza di volontà immane che Butler ha plasmato quindi sulla sua figura, riuscendo proprio perché inquadrato con precisione in questo tipo di opere e essendone diventato un esperto.

The Plane Diventato ormai un esperto dei disaster movie e degli sparatutto, Gerald Butler stavolta veste i panni di un capitano che farebbe di tutto per i suoi passeggeri, sia salvarli da un aereo che cade da alta quota, sia uccidendo e picchiando chiunque provi a fargli del male sulla terraferma. È ciò che avviene in The Plane, pellicola che mescola insieme diversi stili del survival movie, dove lo scopo principale rimane comunque sempre quello di salvare la pelle e intrattenere il pubblico.

6.5

Che voto dai a: The Plane

Media Voto Utenti
Voti: 4
6.5
nd