The Final Girls, la recensione dell'horror con Taissa Farmiga e Malin Akerman

Un gruppo di amici finisce incredibilmente catapultato all'interno di un film slasher e deve capire come sopravvivere alla mattanza del serial killer.

recensione The Final Girls, la recensione dell'horror con Taissa Farmiga e Malin Akerman
Articolo a cura di

Max Cartwright ha perso la madre in un tragico incidente d'auto avvenuto tre anni prima. La donna era una popolare attrice di film horror, nota al grande pubblico per la sua partecipazione ai cult slasher Camp Bloodbath 1 & 2.
Proprio il giorno dell'anniversario del decesso, il cinema locale organizza una maratona delle due pellicole e la ragazza, spinta dal fratello della sua migliore amica, decide di promuovere l'evento.
In The Final Girls, proprio durante la proiezione scoppia un pericoloso incendio, dal quale Max e i suoi amici scappano attraversando lo schermo e finendo incredibilmente catapultati all'interno del film stesso.
Quando scoprono che la morte può essere reale anche in quel fittizio contesto, decidono di collaborare con i personaggi per fermare la scia di sangue del brutale serial killer, dando l'occasione a Max di incontrare nuovamente la madre anche se questa, nelle vesti dell'alter-ego cinematografico, non ha alcun ricordo di lei.

Un bagno di... risate

Come ne La rosa purpurea del Cairo (1985), a situazioni invertite e con un setting iniziale che ricorda quello di Demoni (1985), sin dall'evento chiave The Final Girls svela la sua carica citazionista, per non parlare del trailer iniziale relativo al film, nel quale gli sprovveduti protagonisti si trovano incredibilmente trasportati.
Un puro e dissacrante omaggio non solo al cinema di genere, ma un interessante e acuto esercizio di metacinema che si rifà all'immaginario slasher degli anni '80, in cui ogni personaggio in procinto di fare sesso è destinato a morire per mano dell'assassino, chiaro riferimento a uno dei cult del filone quale il primo Venerdì 13 (1980) e relativi epigoni.
La final girl è la classica figura femminile destinata a sopravvivere fino all'ultimo e a sfidare lo spietato villain, che qui assume sfumature più ampie nell'elaborazione del lutto di Max - ancora traumatizzata dalla tragica scomparsa della madre (di cui si sente responsabile) e pronta a tutto per salvarla, pur nella versione fittizia della pellicola.
Un lutto raccontato tramite una notevole messa in scena che ripercorre tutti i passaggi clou della fonte d'ispirazione, dalla gestione provvidenziale dei flashback (con il bianco e nero a portare i Nostri nel passato) sino ai trucchetti visivi e temporali stile slow-motion o i loop, in un avvicendarsi di soluzioni sempre originali che traghettano l'inarrestabile progressione degli eventi, il cui destino già scritto sembra poter cambiare grazie all'arrivo del variegato gruppo di amici del mondo reale.

La colonna sonora, con canzoni e sound tipici degli eighties, l'ironia senza freni nella caratterizzazione delle due "squadre" e una sana, ma innocua, violenza, rendono i novanta minuti di visione assolutamente irresistibili, fino a una resa dei conti finale piacevolmente esagerata e a un epilogo che proietta, nella migliore tradizione, a un potenziale sequel.
Il cast, capitanato da Taissa Farmiga e Malin Akerman, svolge il proprio compito con aderenza e duttilità, strappando risate in serie in più occasioni e trovando anche qualche slancio drammatico non indifferente, confermandosi l'ennesimo valore aggiunto di un'operazione divertente oltre ogni aspettativa.

The Final Girls Esaltante operazione metacinematografica che gioca coi topoi del cinema slasher, The Final Girls catapulta gli sfortunati personaggi all'interno di un horror nel quale la protagonista avrà modo di incontrare nuovamente la madre, pur qui priva di memoria per via della sua aderenza all'alter-ego filmico. Tra una spiccata e irriverente comicità citazionista, un intelligente uso di trucchi registici e una sana violenza di genere contestualizzata agli anni '80, come tutto il relativo background, i novanta minuti di visione avvincono e divertono con invidiabile e irresistibile semplicità. Il film andrà in onda stasera, mercoledì 1 agosto, alle 23.35 su RAI4.

8

Che voto dai a: The Final Girls

Media Voto Utenti
Voti: 5
7.8
nd