Recensione Tarzan 3D

Ha cent'anni ma l'eroe ideato da Edgar Rice Burroughs è più in forma che mai!

Articolo a cura di

È incredibile quanto importante sia stato Edgar Rice Burroughs per la narrativa fantastica e quanto, nonostante tutto, il suo nome sia al giorno d'oggi poco noto al grande pubblico. Per chi non lo sapesse, Burroughs ha influenzato la fiction di genere come pochi altri, inventando due personaggi che sono diventati così archetipi da trascendere l'autore, a differenza di quanto invece è successo con quelli di Tolkien, Verne o Conan Doyle, per dire. Stiamo parlando di John Carter e Tarzan, naturalmente, due icone mille e mille volte trasfigurate nel corso dell'ultimo secolo.
E se il “marziano”, un paio d'anni fa, non ha avuto fortuna con la nuova versione cinematografica disneyana, Tarzan (l'unico, solo e inimitabile a dispetto di tutti i 'tarzanidi' successivi) ha sempre goduto di una certa fama “a prescindere” che travalica le generazioni: ognuna ha avuto la propria incarnazione di riferimento e il personaggio non sembra mai passare di moda. E senza neanche aver bisogno di particolari restyling! Un 'sempreverde' come del resto la giungla africana che fa da sfondo alle sue avventure. È difatti dal 1912 che il personaggio impazza nelle librerie di tutto il mondo: il primo romanzo completo è stato pubblicato giusto un secolo fa, nel 1914, e da allora è stato seguito da altri 23 libri, solo contando quelli del canone “ufficiale”. E il cinema, del resto, non è mai stato parco di versioni di celluloide, producendo già nel 1918 il primo di innumerevoli adattamenti, tra i quali il Tarzan 3D di Reinhard Klooss ora nelle sale è solo l'ultimo, ma certo non in senso definitivo.

Io Tarzan, tu Jane

La storia riprende a grandi linee il canovaccio classico, rimodernandolo e portandolo ai giorni nostri e inserendosi nel filone di storie in cui è la cosiddetta “civiltà” a violare la sacralità della natura: Tarzan avrà dunque altre occasioni per addentrarsi nel mondo moderno. Anzi, ri-addentrarsi: in questa versione il giovane John Jr. Greystoke rimane disperso nella foresta africana in età scolare e non in fasce, conoscendo dunque già il mondo e la parlata umana, ma dimenticandosene quasi vivendo a stretto contatto con la sua famiglia acquisita di primati, composta di tre fratelli e dall'amorevole madre Kala. Sarà l'incontro con la bella Jane Porter a riportare a galla i suoi primi ricordi dei veri genitori, giusto in tempo per difendere la sua giungla dalle pretese di sfruttamento di William Clayton, rampante affarista asceso al controllo della Greystoke Energy dopo la scomparsa della famiglia titolare anni prima.
Il reboot è ben congegnato, insomma, anche se non è il caso di aspettarsi trovate di alto livello o plot twist entusiasmanti, soprattutto per via del fatto che il film è palesemente ideato per un pubblico molto giovanile e poco smaliziato. A ulteriore testimonianza di questo accorre lo svolgimento della trama, piuttosto semplicistico e disseminato di leggerezze per quanto riguarda il comportamento dei personaggi, degno di un b-movie horror o, per l'appunto, di un prodotto per giovanissimi che non si pongono troppi problemi di plausibilità e hanno una soglia della sospensione dell'incredulità molto alta. Non per questo il film non può essere goduto, tuttavia, con levità anche da un pubblico più grande, soprattutto se appassionato del personaggio.
Anche perché la pellicola, tecnicamente, si difende piuttosto bene, con ottime ambientazioni naturali e animazione dei personaggi ben resa, grazie ad un sapiente uso del motion capture, soprattutto per le movenze “scimmiesche” di molti dei protagonisti della vicenda. Certo, non altrettanto si può dire per i visi umani, che anzi un po' stonano dato l'effetto “plasticoso” del character design dei visi su corpi invece relativamente realistici.

Tarzan 3D Il nuovo Tarzan animato convince, e pur non essendo imprescindibile diverte grandi e piccini con il nuovo inizio di un'epopea oramai immortale, fatta di avventura e buoni sentimenti. Trattasi di un prodotto rivolto principalmente ad un'utenza di giovanissimi, ma un paio di citazioni nerd strizzano l'occhio anche ai papà. Promosso.

6

Che voto dai a: Tarzan 3D

Media Voto Utenti
Voti: 5
6
nd