Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma 3D

Torna LA saga per eccellenza, questa volta in 3D

Articolo a cura di

In più di cento anni dalla sua nascita, il cinema ci ha fatto vivere (e rivivere) in migliaia e migliaia di epoche, universi e situazioni delle più disparate. Innumerevoli le avventure che il pubblico ha vissuto, anche solo limitandoci alla fantascienza. Eppure c'è una saga che, indipendentemente dai gusti e dalle preferenze personali di ognuno di noi, non solo ha fatto storia, ma è anche la più (è proprio il caso di dirlo) universalmente conosciuta: quella di Star Wars.
Circa trentacinque anni ci separano dalla prima uscita cinematografica di questo fenomeno partorito dall'immaginazione sconfinata di George Lucas, che tanto ha fatto sognare diverse generazioni di fan. Con la più nota space opera della storia del cinema sono letteralmente cresciuti milioni di appassionati, al di là di mode, polemiche e tentativi più o meno riusciti di integrarne la mitologia.
Il cuore pulsante di Guerre Stellari (come l'ha conosciuto, originariamente, la mia generazione) è unico e inimitabile, e lo sa bene chi negli anni '80 è cresciuto affascinato dai viaggi interstellari, dalle avventure al servizio degli ideali Jedi, del semplice e irresistibile sibilo stridente dell'accensione di una Light Saber.
Periodicamente Lucas, creatore di questa grande epopea, aggiunge o fa aggiungere un tassello a questo enorme mosaico, spesso ritoccando i precedenti per meglio integrarli con gli altri o per renderli al passo con le più moderne tecnologie. Su questa tendenza torneremo nei prossimi giorni con uno speciale ad hoc: oggi siamo qui per dare uno sguardo ravvicinato alla più recente di queste operazioni, ovvero la riedizione cinematografica in 3D della saga, che comincerà il 10 febbraio proprio dal primo episodio, in ordine cronologico degli eventi: La minaccia fantasma.

A long time ago, in a galaxy far, far away...

Tanto tempo fa, in una galassia lontana, lontana... due cavalieri Jedi, un maestro (Qui-Gon Jinn) e il suo allievo, Obi-Wan Kenobi, simboli viventi di integrità, coraggio e rettitudine, furono mandati in missione per trattare un negoziato tra la Repubblica Galattica e l'infida Federazione dei Mercanti, che hanno di fatto usurpato il trono del pianeta Naboo. La giovane e impavida regina Amidala, scortata dai due Jedi, andrà a fondo della faccenda, imbarcandosi in un'avventura e in un intrigo ben più complessi di quanto sembri a prima vista. L'incontro con un bambino straordinariamente dotato e promettente, Anakin, si rivelerà fondamentale per le sorti dello scontro, ma anche per la storia a venire dei successivi trent'anni...

Torna dunque al cinema Episodio I, una pellicola su cui si è scritto e detto di tutto: apprezzata ma anche ferocemente criticata, all'epoca, per i motivi più disparati. Un film, forse, non perfettamente congegnato, per certi versi un po' grezzo, ma al contempo profondamente affascinante, e ricco di un cast che, all'epoca, non era ancora notissimo, ma che ha dato eccellenti frutti negli anni successivi. Basti solo pensare a quanto sono divenuti celebri Liam Neeson, Ewan McGregor e Natalie Portman, per non parlare di attori 'cameo' come Samuel L. Jackson o Keira Knightley.
Il film più atteso del 1999, dunque, ritorna nella sua veste più moderna e aggiornata. Alle migliorie e rinnovamenti adoperati nella riedizione del 2006, difatti, si aggiungono quelle per la nuova versione in stereoscopia, che si traducono, sostanzialmente, in una più massiccia (ma al contempo discreta) iniezione di effetti visivi volti a far risaltare l'effetto tridimensionale, "moda" degli ultimi anni a cui Lucas non si è voluto sottrarre. In realtà, si potrebbe pensare ad un semplice 'pretesto' per rimandare in sala per l'ennesima volta una delle saghe più note e viste della storia, per la gioia dei fan e anche dei neofiti di questo universo (il 'culto' starwarsiano, del resto, è trasversale attraverso almeno quattro generazioni!).
Ed in effetti, purtroppo, rimaniamo vistosamente delusi quando, inforcati gli occhialini, ci rendiamo partecipi di uno spettacolo in cui il 3D è meramente accessorio, e anche poco evidente. A parte poche scene, difatti, le immagini guadagnano poca profondità di campo, senza, tra l'altro, prodigarsi in effetti pop-up particolarmente spettacolari. È chiaro che stiamo parlando di un effetto 3D applicato in post-produzione ad un film di ormai dodici anni fa e non pensato per esso, però pensare che una stereoscopia così blanda arrivi dalla Lucas Film, madre della Industrial Light & Magic, non può che far storcere il naso a molti.

Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma 3D L'ennesima riedizione di Star Wars, purtroppo, non convince in pieno, nonostante le buone intenzioni e la -comunque sempre gradita- possibilità di rivedere un classico in sala. Il 3D non si rivela all'altezza delle aspettative, non inficiando la visione ma neanche migliorandola, anche solo in spettacolarità. L'iniziativa farà comunque piacere ai sempre fedeli fan della saga, per i quali ogni opportunità per gustarsi nuovamente la propria serie preferita, in un comodo cinema all'avanguardia, è sempre ben accetta. Non sappiamo, tuttavia, quale sarà il responso delle nuove leve, che cominceranno a vedere la saga dal suo elemento universalmente riconosciuto come più debole. Pur con molte riserve, comunque, anche questo Star Wars resta, nel bene e nel male, un film imperdibile per ogni cultore di cinema. Ma Lucas deve cominciare a capire che non si può continuare a tirare la corda e sorreggere la reiterata uscita di un blockbuster solo con abbellimenti accessori e l'effetto amarcord.

Che voto dai a: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma 3D

Media Voto Utenti
Voti: 45
7.4
nd