Lucca 2015

Recensione Snoopy & Friends - Il film dei Peanuts

Steve Martino traghetta i Peanuts negli anni 2010 innovando la realizzazione grafica e introducendo un approccio più dinamico alle vicende, pur rimanendo fedele al grande Classico di Charles M. Schulz

recensione Snoopy & Friends - Il film dei Peanuts
Articolo a cura di

È piccolo e decisamente sfortunato, ma ha sempre la forza di rialzarsi: parliamo di Charlie Brown, protagonista dell'infinita saga dei Peanuts di Charles M. Schulz. Sempre duramente schernito dalla vita, al tenero Charlie sembra non andargliene bene una, ma almeno può sempre contare sul supporto dei suoi amici e compagni di scuola: Lucy, Sally, Patty, Marcie, Schroeder e Linus, nonché sulla bresenza del suo beagle Snoopy, cagnolotto vispo e intelligente che passa le sue giornate a fantasticare straordinarie avventure da mettere su carta per il suo debutto da scrittore. Il tutto sotto l'occhio vigile del bizzarro uccellino Woodstock! Quando una carinissima ragazzina dai capelli rossi si trasferisce con la famiglia a fianco della casa di Charlie, il nostro ha un nuovo, grande desiderio, più grande ancora del riuscire a far finalmente volare un aquilone: conoscerla e diventare suo amico.

Mica semplici "noccioline"!

Son passati 65 anni da quando Schulz inventò i Peanuts e, ancora oggi, a 15 anni dalla fine delle pubblicazioni originali e la conseguente dipartita del loro autore, questi buffi ma irresistibili personaggi sono ancora sulla cresta dell'onda, senza aver avuto bisogno di reboot o restyling particolari. Parliamo difatti di un vero e proprio mito senza età, condiviso da tante generazioni sparse per tutto il globo. Ma se è vero che la filmografia sui Peanuts era già ricchissima tra produzioni televisive e direct-to-video, è la prima volta che possiamo ammirare Snoopy e i suoi amici al cinema in un film specificamente realizzato per la sala grazie a Snoopy & Friends - Il film dei Peanuts, nuova produzione Blue Sky Studios e 20th Century Fox Animation diretta da Steve Martino, già regista di Ortone e il mondo di Chi? e L'Era Glaciale 4. La pellicola, realizzata in computer grafica tenendo un piede nel mondo del fumetto originale disegnato "a mano" risulta essere un piccolo gioiellino di animazione, rendendo a pieno la "monodimensionalità" delle strisce originali pur presentandole addirittura in stereoscopia, usando anche la tecnica in modo utile a livello narrativo oltre che spettacolare. Trattandosi di un film per il cinema le vicende risultano più movimentate di quanto accade nelle strip, ma il tutto avviene senza snaturare mai lo spirito del Classico a fumetti, su cui vegliano amorevolmente gli eredi di Schulz. Insomma, gli aspetti più "filosofici" e sarcastici dell'opera originale vengono molto semplificati ma non certo svuotati, e un po' di sana comicità slapstick alleggerisce senza "sporcare" in maniera rozza l'insieme. Insieme che vanta un immaginario comune qui perfettamente rappresentato da suoi personaggi, con tutte le loro fisime distintive e il loro specialissimo modo di approcciarsi al mondo. Inutile dire che i tormentoni più noti sono presenti, dalle stramberie di Snoopy (che a più riprese narra del suo adrenalico combattimento aereo con il Barone Rosso) alle interiezioni più note: oltretutto, per chi già ben conosce le precedenti versioni animate sarà facile riconoscere alcuni dettagli ricorrenti, tra cui c'è da annoverare la gradita scelta di utilizzare ancora una volta, per le voci di Snoopy e Woodstock, quella del loro storico doppiatore Bill Melendez, tristemente scomparso qualche anno fa.

The Peanuts Experience

Dal 29 ottobre al 1° novembre, in occasione del Lucca Comics & Games 2015, la Chiesa dei Servi di Lucca ha ospitato la mostra interattiva Snoopy & Friends - Peanuts Experience, un'esperienza unica e immersiva nell'originale mondo creato da Charles M. Schulz. L'evento, che celebra l'anniversario dei 65 anni dalla pubblicazione della prima striscia della serie, ripercorre la storia e l'evoluzione dei personaggi dal 1950 ad oggi, dal primo fumetto alla stereoscopia. Concepita in modo unico e originale, la mostra è pensata per essere vissuta in tre momenti diversi. I primi pannelli, che seguono il tipico movimento a zig zag della maglietta di Charlie Brown, portano il visitatore a ripercorrere la storia dell'evoluzione dei Peanuts, soffermandosi su ciascuno dei personaggi principali. Il secondo momento si sofferma maggiormente sulle rappresentazioni grafiche originali di Schulz, partendo dai primi disegni fino a catapultare lo ‘spettatore' alla terza fase dove, nella visione cinematografica di Steve Martino, i personaggi prendono vita in 3D sul grande schermo.

Snoopy & Friends - Il film dei Peanuts Estremamente ben realizzato a livello tecnico e assolutamente rispettoso del Classico di Schulz, Snoopy & Friends - Il film dei Peanuts stupisce per la sapienza del regista Steve Martino nel saper coniugare le esigenze di un prodotto simile per famiglie ai profondi significati morali delle strisce più amate di sempre. Certo, forse i puristi avranno da ridire sugli attimi di trionfo di Charlie Brown o sulla possibilità di vedere in volto la Ragazzina dai capelli rossi, ma il messaggio di fondo sull'importanza di cadere e rialzarsi "ogni volta" -rimanendo sempre moralmente integri- rimane inalterato, all'interno di un film divertente ma anche commovente e significativo, pur senza grossi picchi di entusiasmo.

7

Che voto dai a: Snoopy & Friends - Il film dei Peanuts

Media Voto Utenti
Voti: 1
7
nd