Sir Gawain e il Cavaliere Verde: un grande dark fantasy medievale

L'adattamento cinematografico di David Lowery è un grande dark fantasy che racconta uno dei poemi arturiani più affascinanti di sempre.

Sir Gawain e il Cavaliere Verde: un grande dark fantasy medievale
Articolo a cura di

Quello di Sir Gawain e il Cavaliere Verde è uno dei miti arturiani più affascinanti e complessi della letteratura medievale. L'epopea di Galvano, un prode guerriero della Tavola Rotonda di Re Artù, è una parabola che parla di onore, lealtà e coraggio: valori che muovono il personaggio di Gawain, portato su schermo da Dev Patel nell'adattamento cinematografico The Green Knight firmato da David Lowery. La pellicola arriva finalmente in Italia su Amazon Prime Video (recuperate al seguente link il catalogo film Amazon di novembre 2021) con il titolo che caratterizza l'opera cavalleresca originale.

Un film strabiliante e intricato come le pagine epiche da cui è tratto, un dark fantasy che non può assolutamente passare inosservato per tutti gli amanti del genere, o semplicemente per chi ama il buon cinema, a prescindere dall'apprezzamento per lo scenario medievale (e a proposito di film medievali, recuperate di seguito la nostra recensione di The Last Duel di Ridley Scott e il nostro speciale sui migliori film medievali oltre The Last Duel).

La missione di Sir Gawain

Il giovane Sir Gawain è un prode cavaliere che ha l'onore di sedere alla Tavola Rotonda, al netto di qualche vizio di troppo consumato tra le mura di una vecchia taverna e con la testa nel seno di Essel, sua amata e compagna di scapestrate bevute clandestine.

Perché Gawain non è un guerriero come tutti gli altri: è il cavaliere più giovane della corte di Re Artù, nonché nipote diretto del sovrano di Camelot. Il rapporto tra il protagonista interpretato da Dev Patel e Artù è di profonda stima e rispetto, e di consapevolezza su un'eventuale futura successione. Ma il giorno di Natale, inavvertitamente, durante un banchetto qualcuno irrompe nella sala della Tavola Rotonda. Un figuro minaccioso e arrancante, che fa il suo ingresso in groppa a un oscuro destriero. Un cavaliere dall'aspetto mostruoso, dalla pelle verde e dalla carne incrostata di legno, un orrendo golem che si rivolge al sire Artù con fare profetico: il gigante offre al Re un dono quanto mai inedito e particolare, concedendo a uno qualsiasi dei suoi prodi cavalieri di colpirlo in un qualunque punto del suo corpo. Tuttavia, passato un anno da quel giorno, il Natale successivo quel cavaliere avrebbe dovuto viaggiare fino alla Cappella Verde, a sei giorni di cammino a nord di Camelot, e restituire il favore al temibile guerriero: avrebbe dovuto lasciare, dunque, che il Cavaliere Verde gli infliggesse lo stesso identico colpo.

Una prova di coraggio e fedeltà che Sir Gawain coglie per dimostrare alla famiglia il proprio valore, decapitando il mostro, che rialzatosi come se nulla fosse lascia il regno in attesa della tanto agognata riscossione. E un anno passa troppo in fretta, un anno che il protagonista trascorre nell'apatia e nel terrore, aspettando il fatidico giorno in cui il suo onore di cavaliere l'avrebbe portato dinnanzi a morte certa. E così, dopo questo incipit, comincia il viaggio di Sir Gawain.

Il viaggio dell'eroe

Sir Gawain e il Cavaliere Verde è dunque un racconto di viaggio fatto di suggestioni e misticismo, diretto con incredibile virtù da David Lowery. Nonostante l'ambientazione e lo scenario storico si prestino a una storia dai toni epici e avventurosi, non è nelle intenzioni di Lowery narrare un fantasy di stampo prettamente classico.

Il lungo cammino che porta il Gawain di Dev Patel in un faccia a faccia con il proprio destino è una lunga, silenziosa cavalcata verso l'ignoto, un'epopea straordinaria fatta di simbolismi e lentezza. Non c'è spazio per un grande cast di personaggi, i comprimari che ruotano attorno al viaggio dell'eroe sono ridotti all'osso e tutti funzionali alla trama.

Sir Gawain e il Cavaliere Verde è un'opera brillantemente introspettiva, che non rinuncia a qualche cliché di genere per dar vita a una pellicola intensa e particolare, diretta magistralmente da un autore in grado di valorizzarne appieno i misticismi, l'utilizzo dei colori e soprattutto un montaggio sopraffino, che nei momenti di maggior intensità simbolica rende il suo film un bellissimo e decadentista quadro in movimento.

The Green Knight Sir Gawain e il Cavaliere Verde è un dark fantasy ispirato e suggestivo, degno adattamento di uno dei poemi arturiani più affascinanti e intensi di sempre. Un viaggio simbolico e introspettivo, diretto con piglio autoriale e intriso di misticismo. Dev Patel dà vita a un personaggio tormentato, emblema di coraggio, virtù e lealtà. Su Amazon Prime Video, dal 16 novembre 2021, arriva insomma un grande film di David Lowery, una delle pellicole medievali più pregevoli e misteriose degli ultimi anni.

8.5

Quanto attendi: The Green Knight

Hype
Hype totali: 28
71%
nd