Recensione Sex - Una commedia sentimentalmente scorretta

A quattro anni dall'uscita in patria arriva in sala la commedia "romantica" di Miguel Ángel Lamata

recensione Sex - Una commedia sentimentalmente scorretta
Articolo a cura di

La settimana della festa del cinema permette alle case distributrici, visto il prezzo ridotto, di portare in sala film in attesa da diverso tempo, offrendo spazio sì a doverosi recuperi ma anche all'uscita di fondi di magazzino. E' questo il caso di Sex - Una commedia sentimentalmente scorretta (dall'originale e più consono Tensión sexual no resuelta), film spagnolo del 2010 finito del dimenticatoio e che giunge solo ora in sala. Diretta da Miguel Ángel Lamata (regista dei, da noi inediti, Una de zombis e Isi & Disi, alto voltaje) e con un cast di volti giovani e freschi del panorama nazionale (e pressoché sconosciuti in Italia) come Norma Ruiz (La fiesta), Pilar Rubio (nota reporter televisiva), Salomè Jimenez (En el lado de la vida), la pellicola vorrebbe essere una commedia sentimentale fuori dai canoni ma fin dagli inizi si intuisce come l'obiettivo sia andato totalmente perso durante la realizzazione.

Desperate Sex

Celeste è prossima al matrimonio con lo storico fidanzato Juanjo, un noioso professore universitario con il quale però non ha mai avuto un orgasmo. Un giorno conosce, per caso ma non troppo, la bella Jazz, scrittrice di romanzi d'amore, e trascorre con la donna una notte di passione. Da quel giorno Jazz decide di aiutare l'amica / amante a trovare l'uomo giusto, e il maggior candidato sembra essere il cantante di una band metal, selvaggio a letto come sul palco. Da allora Juanjo, arso dalla gelosia, con l'aiuto di un suo studente decide di spiare la fidanzata traditrice, dando il via ad una serie di equivoci e scoprendo come Jazz non sia esattamente chi dica di essere...Con dei personaggi femminili parodia delle già "grottesche" figure protagoniste di serie come Sex and the City e Desperate Housewifes, è assai difficile trovare qualsiasi empatia. Se a questo si aggiungono delle controparti maschili totalmente banalizzate nella contrapposizione tra "professore nerd" e "metallaro sporco e cattivo", la frittata è bella che pronta. Sex - Una commedia sentimentalmente scorretta è un film che punta su una disarmante stupidità di fondo, e poco importa se in alcune occasioni, probabilmente involontariamente, riesca a strappare qualche breve, strozzata, risata. Il racconto è costruito su un alternarsi di gag, spesso a fondo sessuale, che sembrano volere cercare lo scandalo a tutti i costi salvo in realtà assimilarsi a quel cattivo gusto spesso presente nella tv e nella società contemporanea, fotografando, questo sì, in modo impietoso la progressiva deriva di una generazione. Ma questa è un'analisi a posteriori che si può intuire solo in una fase di critica, poiché il film è privo di qualsiasi intento sociologico e scade in generalizzazioni banali e ormai improponibili nel nuovo millennio. Pure la sottotraccia erotica, presente in più occasioni con tanto di lesbismo incorporato, è scialba e sbiadita e non ha una reale ragione d'essere. Tra gli interpreti, schiavi tutti di caratterizzazioni deficitarie, brilla soltanto la luminosa e ruggente Norma Ruiz, presente in una sorta di "doppio ruolo".

Sex - Una commedia sentimentalmente scorretta Recuperato dai fondi di magazzino, arriva in Italia a quattro anni dalla sua uscita in patria lo spagnolo Sex - Una commedia sentimentalmente scorretta, commedia romantica fuori dai generi ma anche lontana dagli standard qualitativi minimi del filone. Non bastano un sottile erotismo a buon mercato e un susseguirsi a non finire di gag (quelle vagamente divertenti si contano sulle dita di una mano) a salvare un progetto fallimentare e inconsciamente volgare specchio di una ben più preoccupante realtà.

4

Che voto dai a: Sex - Una commedia sentimentalmente scorretta

Media Voto Utenti
Voti: 4
3
nd