Recensione Scary Movie 2

Un gruppo di studenti del college è alle prese con un casa infestata in Scary Movie 2, secondo tassello della saga parodica dei classici dell'orrore.

Recensione Scary Movie 2
Articolo a cura di

Un gruppo di studenti del college, comprendente Cindy, Brenda, Ray, Shorty, Alex, Tommy e Buddy, viene reclutato dal professor Oldman per prendere parte ad un esperimento in una casa infestata, teatro un anno prima di un inquietante fenomeno di possessione demoniaca. La dimora nella quale i ragazzi dovranno passare un intero weekend è gestita dal menomato maggiordomo Hanson e non tarderà ad infastidire i suoi ospiti con apparizioni più o meno invasive e funambolici poltergeist: tra le quattro mura si aggira infatti lo spirito senza pace di Hugh Kane, trapassato proprietario della villa. I giovani dovranno così unire le forze per cercare di sopravvivere alla loro reclusione forzata...

Ridi che ti passa?

Se il primo film, pur con tutti i suoi limiti concettuali, riuscì a rinverdire parzialmente il filone della parodia cinematografica, con questo secondo capitolo la saga demenzial-citazionista comincia a perdere inesorabilmente colpi. Scary Movie 2 sceglie di prendere in esame, dopo il cinema slasher del predecessore, il filone delle case infestate vedendo il ritorno di alcuni dei personaggi chiave (nonostante un'effettiva dipartita negli eventi precedenti). Operazione che vede nuovamente l'indelebile marchio dei fratelli Wayans, ancora protagonisti sia in fase di regia e sceneggiatura che davanti la macchina da presa, il film si appoggia purtroppo ad un'eccessiva monotonia di battute e situazione sporche, giocata per buona parte su flatulenze e riferimenti sessuali che finiscono per stancare alla lunga apparendo come un escamotage gratuito per generare facili risate di grana grossa per un pubblico senza troppe pretese. Lo spettatore più preparato sarà invece in grado di cogliere i numerosi omaggi / situazioni che riciclano in chiave farsesca alcuni cult più o meno famosi del cinema horror e i motivi d'interesse possono perciò in parte aumentare, ma è proprio la frammentaria struttura narrativa a non garantire una coerenza di fondo alla visione che altro non è che un continuo susseguirsi di sketch che viaggiano a corrente alternata tra passaggi più riusciti ed altri eccessivamente triviali. Da L'esorcista (1973) nel prologo (con il grande James Woods nei panni del sacerdote) a The Rocky Horror Picture Show (1973), da It (1990) alla saga di Nightmare è sicuramente l'horror il principale genere preso di mira, ma non mancano anche rimandi ad altri classici del piccolo e del grande schermo come Charlie's Angels, MacGyver, Grosso guaio a Chinatown (1986), i film di John Woo (con la colomba incontinente) e via dicendo, in ottanta minuti nei quali domina più la confusione che un'idea coesa di narrazione. Cast senza infamia e senza lode con un Anna Faris carina e simpatica quanto basta nel ruolo di principale protagonista.

Scary Movie 2 La legge del sequel colpisce anche la saga di Scary Movie, con un secondo capitolo di molto inferiore all'originale. Con il ritorno di alcuni protagonisti e un cambio di ambientazione atto a virare la vena parodica dell'operazione sul filone delle case infestate, Scary Movie 2 abbonda nel cattivo gusto con ripetuti riferimenti sessuali e scatologici, alternandosi tra sketch e gag discretamente riusciti ed altri più prettamente innocui e gratuiti. Regia e cast senza infamia e senza lode fanno quel che possono in una sceneggiatura praticamente inesistente che altro non è che un contenitore di numerose citazioni ai classici dell'horror (e non) privo dello smalto del precedessore.

5

Che voto dai a: Scary Movie 2

Media Voto Utenti
Voti: 15
7.5
nd

Altri contenuti per Scary Movie 2