Netflix

Riverdance L'Avventura Animata Recensione: esperimento fallito su Netflix

Riverdance - L'avventura animata vuole prendere la forza della tradizione irlandese, ma non riesce ad esprimersi con la stessa energia.

Riverdance L'Avventura Animata Recensione: esperimento fallito su Netflix
Articolo a cura di

C'è un intero universo che verte attorno a Riverdance. Il fenomeno parte nel 1994, quando durante l'Eurovision Song Contest - quello vinto nel 2021 dai Maneskin facendo scoppiare la polemica - i campioni di danza irlandesi Jean Bustler e Michael Flatley si esibiscono sulla colonna sonora composta da Bill Whelan e con l'ensemble vocale di Anúna. Nel giro di un anno il team di produttori John McColgan e Moya Doherty, marito e moglie, trasformano quella che fu solamente una performance in un vero e proprio show teatrale, portando in giro per tutto il mondo lo spettacolo inaugurato nel 1995 e avendo come prima tappa Dublino. Da quel momento la compagnia si è spostata per più di quattrocento paesi raggiungendo circa 25 milioni di spettatori in ogni parte del globo, rendendo quello di Riverdance lo show di danza più visto dell'intera storia.

Un autentico evento che ha assunto nel corso degli anni una valenza di prestigio sempre più grande, declinata nel 2021 in forma animata per arrivare sul piccolo schermo britannico e aprirsi poi ad una visione mondiale finendo l'anno successivo su Netflix. È infatti Riverdance - L'avventura animata a venir trasmesso da Sky Cinema in Inghilterra prima di giungere tra le proposte di film di Netflix nel gennaio 2022; la riproposta delle note musiche e del famoso ballo in una versione inedita e cartoonesca disponibile direttamente sulla piattaforma.

Il mondo musicale di Riverdance - L'avventura animata

A collaborare per la realizzazione di Riverdance - L'avventura animata è quel Bill Whelan da cui tutto è cominciato e che firma la colonna sonora del film sceneggiato da Tyler Werrin e Dave Rosenbaum, diretto da quest'ultimo assieme a Eamonn Butler e a cui il musicista è andato ad aggiungere due brani originali.

È Light Me Up la canzone che Whelan ha realizzato con la cantante irlandese Lyra, nonché l'apporto di un remix alle melodie canoniche di Riverdance che rivivono con una nuova veste, fatta però della stessa energia espressa in quella metà degli anni Novanta quando furono inizialmente ideate. Se la bellezza di Riverdance è racchiusa nell'essenza stessa della propria natura, in quell'amore per la danza, la musica e i passi legati alla propria terra, nella sua variante filmata e animata lo spirito di quel ballo perde enormemente di presa. Diventa assai difficile emozionarsi o lasciarsi trascinare dalle sonorità dell'opera viste le immagini e la narrazione che vengono loro affidate. Un depotenziamento della loro forza che si perde in un racconto semplicistico e anche leggermente confuso, che non riesce ad arrivare in profondità nelle corde della nascita di questa manifestazione artistica. Un film esplicitamente fanciullesco, ma che non riesce ad offrire una grande storia né ad un pubblico di adulti né, specialmente, di bambini.

Ricercare - e non trovare - la tradizione

Riverdance - L'avventura animata mescola perdita, insegnamenti, peripezie e tradizioni che insieme cercano di costruire un racconto che in verità non riesce a diventare mai davvero appassionante e che si rende troppo infantile anche lì dove non servirebbe. Una scrittura caotica che non restituisce un momento di svago ai più piccoli, ma solamente una storia precipitosa e raffazzonata.

Ed è ininfluente il messaggio sull'importanza dell'ambiente che la pellicola cerca di veicolare, assieme alla metafora della crescita del protagonista messa in parallelo con la perdita e il ritrovamento di un girino da parte dei genitori rana che lo cercano costantemente per tutta l'opera. Non sapendo riportare la meraviglia di un ballo trapiantato nelle radici della cultura irlandese, privandolo di dinamicità e emozioni attraverso i personaggi e i cervi ballerini, Riverdance - L'avventura animata è un'operazione che non rispecchia l'importanza del suo fulcro principale pur volendoci provare. Un ballo a cui nessuno vorrebbe partecipare e da cui il pubblico si tira subito fuori. Un'occasione sprecata per far circolare nuovamente questa arte nel mondo, lasciandola così relegata in un piccolo spazio del catalogo digitale di Netflix.

Riverdance - L'avventura animata Riverdance - L'avventura animata non riesce a rendere giustizia alle sue radici. Non solo quelle della tradizione irlandese, ma quelle da cui prende ispirazione grazie alle musiche composte da Bill Whelan e diventate famose in tutto il mondo. Pur essendo un titolo esplicitamente riferito ad un pubblico di famiglie e di piccolissimi, la pellicola d'animazione fallisce nell'appassionare presentando un racconto caotico e confuso. Un desiderio di voler ballare che si estingue ben presto e fa appendere direttamente le scarpette al chiodo.

3

Quanto attendi: Riverdance - L'avventura animata

Hype
Hype totali: 3
30%
nd