Netflix

Red Notice Recensione: un divertente action Netflix con The Rock

Insieme a Dwayne Johnson nel cast del film originale Netflix troviamo anche Ryan Reynolds e Gal Gadot, per un titolo di grande intrattenimento.

Red Notice Recensione: un divertente action Netflix con The Rock
Articolo a cura di

Il Red Notice che dà il titolo al nuovo film originale Netflix scritto e diretto da Rawson Marshall Thurber (Dodgeball, Skyscraper) è il più alto livello di mandato d'allerta internazionale emesso dall'INTERPOL, riservato ai criminali più ricercati del mondo. Ci viene spiegato direttamente in apertura, prima che il sipario si apra su Castel Sant'Angelo a Roma, dove l'abile ladro Nolan Booth (Ryan Reynolds) sta per rubare una delle tre preziose Uova di Cleopatra. Informato del colpo dal misterioso Alfiere, il profiler dell'FBI John Hartley (Dwayne "The Rock" Johnson) si reca nella Città Eterna assieme all'Ispettore Das dell'INTERPOL per intercettare Booth e impedire il furto, ma le cose prendono una piega decisamente inaspettata.

Da quel momento in poi, Hartley si troverà invischiato in una rivalità pluriennale tra Booth e l'Alfiere (Gal Gadot), altra truffatrice che condivide proprio con il collega il titolo di migliore ladro del pianeta. Deciso a impedire a entrambi di mettere le mani sulle restanti Uova di Cleopatra, ma soprattutto a riabilitare il suo nome, l'agente darà il tutto per tutto per portare a termine l'incarico, a costo di "compiere persino qualche azione cattiva".

Il film più costoso di Netflix

Ne avevamo già parlato un paio di anni fa nella recensione di Skyscraper: la carriera di Marshall Thurber è qualcosa di davvero interessante. Iniziata nella commedia a tutto tondo con l'irriverente e amato Dodgeball - Palle al balzo nel 2004, è proseguita via via accogliendo sempre più contaminazioni dal genere action, passando da Come ti spaccio la famiglia a Una spia e mezzo.

Commedie americane di primo livello perché interpretate da attori di genere molto amati, da Ben Stiller a Jason Sudeikis, passando per Jennifer Aniston fino a The Rock, capaci per giunta di contenere una dimensione d'azione a suo modo interessante, più che altro centrata. L'evoluzione è durata fino a Skyscraper, che ha invece ribaltato la struttura cinematografica e concettuale di Thurber puntando molto più sull'azione che sulla commedia, confezionando di fatto un titolo quasi interamente derivato dal Die Hard con Bruce Willis ma anche ricco di richiami autoriali (pensiamo alla Signora di Shangai di Orson Welles). Un passaggio essenziale per il regista, che oltre a dimostrarsi capace nel genere ha compreso come lo stesso potesse diventare di fondo l'infrastruttura primaria delle sue invenzioni, perché solido nelle fondamenta e facile da miscelare con tante altre tipologie filmiche. È così che nasce in pratica Red Notice, nient'altro che un heist movie ricco d'azione e divertimento in grado di unire perfettamente componenti thriller e comedy con il minimo sforzo tecnico o stilistico.

Di fatto, questo rende il titolo un prodotto intelligente e diretto alla più vasta fetta di pubblico possibile, ideato per essere meno frastornante e cinematografico del 6 Undeground di Michael Bay ma ugualmente costoso e d'impatto. Anzi, persino più esoso, dato che con i suoi 200 milioni di dollari il nuovo originale Neflix è il film più costoso mai prodotto dalla piattaforma streaming.

Onestamente non è chiaro dove sia finito tutto quel budget: alcuni ambienti sembrano finti o cheap (prendiamo la parte romana dell'avventura, ma anche quella spagnola), gli effetti speciali sono molto buoni ma non tra i migliori e oltre al trittico di protagonisti gli attori secondari sono poca cosa - pure poco importanti. I costi saranno sicuramente lievitati a causa del posticipo dovuto alla pandemia di Coronavirus, ma anche guardando alla durata e alla qualità generale della post-produzione, l'effettivo investimento ci sembra alquanto assurdo e giustificabile solo da un cachet impressionante richiesto da The Rock (anche produttore), Reynolds e Gadot.

Tra Indiana Jones e Fast & Furious

Superate le perplessità in ambito produttivo, comunque, Red Notice sa il fatto suo. Niente di nuovo all'orizzonte, sicuramente nulla di così impressionante o sconvolgente, ma l'action-thriller di Marshall Thurber è uno di quei titoli da vedere rilassati e col sorriso, perché non chiede altro.

Privo di ogni forma di pretesa autoriale - anche in ambito d'azione -, il film è intrattenimento allo stato brado, lasciato libero di essere demenziale o esagerato, ma anche umoristico e ragionato. Ci sono fughe, combattimenti corpo a corpo (per la seconda volta dopo Shang-Chi un'impalcatura è utilizzata a dovere), inseguimenti, evasioni, colpi di scena: tutto il necessario affinché le due ore di durata scorrano felici e senza intoppi; sicuramente non quelli dell'ambizione drammaturgica già sperimentati nel peggiore dei modi nell'ultimo capitolo della saga di Dominic Toretto (ve lo raccontavamo nella nostra recensione di Fast & Furious 9). Red Notice è la misura più adeguata al modello qualitativo medio di Netflix: non c'è che nulla che resti davvero impresso ma al contempo niente è fuori posto e, anzi, l'esplosiva vena commediata di Marshall Thurber risulta qui più attiva che mai, forse addirittura dai tempi di Dodgeball.

Il rapporto e i dialoghi tra The Rock e Reynolds sono spassosi, in grado di tenere conto delle rispettive capacità attoriali, dei loro tempi, delle diverse applicazioni in scena, e questo è anche merito dell'alchimia tra i due e delle performance molto godibili. Da sottolineare anche la migliore competenza di Gal Gadot in un ruolo che non richiede profondità di alcun tipo ma con una sua decisa caratterizzazione.

Guardando insomma a Indiana Jones e a tutto quel panorama action-adventure di cui ormai il mercato sia cinematografico che videoludico è saturo, oltre che a riprendere qualche elemento strutturale dal già citato Fast & Furious, Red Notice riesce nel compito di appassionare e divertire senza particolari ambizioni. È cinema muscolare e istantaneo, che riempie lo stomaco senza dare chissà quale emozione, solo appetitoso e da ingollare così come viene, irresistibile e delizioso nella sua totale semplicità.

Red Notice Red Notice è la sintesi perfetta ed essenziale del cinema di Rawson Marshall Thurber, nonché misura adeguata della produzione qualitativa media di Netflix. Un action-thriller muscolare e girovago che vive il suo apice non tanto nell'esagerazione di genere quanto nell'aspetto heist movie e nella commedia, nei rapporti e nei dialoghi tra due spassosi The Rock e Ryan Reynolds, ma anche nella dimensione più "cattiva" data a Gal Gadot, splendida e combattiva nei panni dell'Alfiere. Un titolo a cui non manca niente (corpo a corpo, inseguimenti, sparatorie, colpi di scena) ma di cui non rimane nulla, come una pietanza in grado di riempire lo stomaco e da gustare voracemente ma senza ricercato sapore, priva d'impatto, eppure irresistibile nella sua totale semplicità.

7

Quanto attendi: Red Notice

Hype
Hype totali: 19
71%
nd