Red Dawn - Alba rossa, la recensione del film con Chris Hemsworth

Un gruppo di giovani dà il via alla ribellione contro l'esercito nord-coreano che ha invaso gli States in Red Dawn - Alba rossa, remake del cult anni '80.

recensione Red Dawn - Alba rossa, la recensione del film con Chris Hemsworth
Articolo a cura di

Jed Eckert è un marine degli Stati Uniti che ha fatto ritorno a casa in quel di Spokane, Washington, dove ritrova il padre poliziotto e il fratello minore Matt, con cui ha avuto rapporti difficili dopo la morte della madre. Il giorno dopo il suo arrivo coincide però con l'invasione degli Stati Uniti da parte di forze militari della Corea del Nord, che in poco tempo riescono a prendere possesso dell'intero Paese. Jed e Matt, in compagnia di alcuni amici, riescono a fuggire in auto nella foresta circostante dove decidono di organizzarsi ed addestrarsi militarmente al fine di dare il via ad una ribellione contro l'esercito invasore.

Wolverines are back!

Nel cult originale firmato nel 1984 da John Milius il nemico era allora la Russia, nella contemporaneità però era impensabile rendere nuovamente la nemesi l'esercito sovietico: ecco così che in questo remake, "vecchio" ormai di cinque anni, si è optato per la minaccia nord-coreana, oggi più che mai vero e proprio potenziale pericolo per il mondo intero. Ecco così che in Red Dawn - Alba Rossa ha luogo una distopia fantapolitica che rasenta l'assurdo, a cominciare fin dalla rocambolesca invasione che coglie totalmente impreparate le difese americane, basti vedere la sequenza realizzata con una mediocre CG in cui dai jet stranieri si calano col paracadute centinaia di soldati dagli occhi a mandorla. Il resto della visione sembra seguire le moderne derive young-adult, con un gruppo di giovani adolescenti, capitanati dal più esperto e adulto reduce Chris Hemsworth, che improvvisa improbabili tecniche di guerriglia in campo aperto, andando contro ogni logica di tattica militare e tralasciando qualsiasi verosimiglianza di genere, rinunciando anche all'efficace e sanguigna violenza che caratterizzava l'originale. I risvolti interpersonali seguono pedissequamente i cliché del genere, con love-story già esistenti o in divenire e il rapporto contrastato tra i due fratelli a cercare di infondere un vago retrogusto drammatico al racconto, ma nemmeno alcune tragiche (e sorprendenti, almeno nel finale) perdite sono in grado di risollevare il versante emozionale di un film in cui, come sempre, gli Stati Uniti sono pronti a risorgere dalle proprie ceneri quali portatori di libertà e verità assolute.

Red Dawn - Alba rossa Remake che svilisce, senza comprenderne il senso, l'originale di John Milius, Red Dawn - Alba Rossa vede Chris Hemsworth e un folto gruppo di giovani attori emergenti alle prese con l'invasione degli Stati Uniti messa in atto dalla Corea del Nord. Una sceneggiatura raffazzonata e spesso illogica, sia nella messa in pratica delle tattiche militari che nella gestione geo-politica, trova altrettanto scarso apporto nell'anonimo piglio young-adult che caratterizza le dinamiche interpersonali dei personaggi, trascinando stancamente la visione per novanta minuti di pura noia. Il film andrà in onda stasera, sabato 11 novembre, alle 21.10 su RAIMOVIE.

4.5

Che voto dai a: Red Dawn - Alba rossa

Media Voto Utenti
Voti: 6
4
nd