Proprio lui? - la recensione del film con Bryan Cranston e James Franco

Brian Cranston e James Franco insieme con Proprio lui? regalano la commedia americana anti politically-correct dell'anno

recensione Proprio lui? - la recensione del film con Bryan Cranston e James Franco
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

L'accostamento a Ti presento i miei è praticamente obbligatorio; Robert De Niro nel lontano 2000, dopo un lungo trascorso da volto della mafia per il grande schermo, si buttò in un ruolo grottesco al fianco di Ben Stiller, dando vita a una nuova strana coppia della comedy a stelle e strisce che vide, negli anni a seguire, la realizzazione di una trilogia di notevole successo. Il regista John Hamburg (...e alla fine arriva Polly), seguendo le orme dell'originale putativo, ha scelto Brian Craston, eternamente Walter White dalla serie tv cult Breaking Bad, per affiancare James Franco nella commedia Proprio lui?, abbinando le due celebri facce del cinema di nuova generazione e tirandone fuori una commedia anti politically-correct, costruita attraverso gag e dualismi.

Non ti sopporto più... davvero!

Il buon padre Ned (Craston), con moglie e secondo genito al seguito, è costretto dalla dolce figlia Stephanie (Zoey Deutch) a conoscere il di lei fidanzato Laird (Franco) e passare a casa del giovane le vacanze di Natale. Laird è ricco oltre ogni dire. Eccentrico e sfrontato, è l'incrocio tra la genialità di Zuckerberg in campo informatico e le assurdità del papa di Sorrentino. Lama e galline in giardino, quadri con riferimenti sessuali ovunque e l'impossibilità di riuscire ad utilizzare un linguaggio consono in presenza dei suoceri (forse Proprio lui? batte Pulp Fiction per la presenza di "Fuck" in una pellicola, laddove questo sia un merito). Ned sarà costretto a sopportare questo e - quasi troppo - altro nei pochi giorni che passerà al fianco del cognato, trovandosi davanti una figlia diversa e cambiata grazie, o a causa, del rapporto con Laird.

Two Men Show

Regista e sceneggiatori hanno lavorato alla costruzione di scene paradossali con minuzia, spaziando con dettagli stravaganti (immancabile almeno un passaggio al bagno, luogo prediletto dai commediografi americani anni '00), e giocando naturalmente sull'alchimia negativa dei due protagonisti. Sono infatti i due attori principali a regalare lo show sul grande schermo in assenza di uno script particolarmente innovativo nel panorama del genere. Non un film per famiglie con bambini al seguito; Proprio lui? regala una storia light con Mister Franco perfettamente a suo agio in un ruolo simbiotico a quelli che, ultimamente, tanto lo hanno aiutato a rivoluzionare la sua immagine.

Proprio lui? Proprio lui? è l’assurdo nell’eccessivo. Pur non arrivando alla genialità di altre commedie con James Franco (This is the end of the world, The Interview), gli amanti del genere e i fan dei due attori ne apprezzeranno le trovate.

6.5

Che voto dai a: Proprio lui?

Media Voto Utenti
Voti: 10
6.7
nd