Recensione Prom - Ballo di fine anno

Tutti pronti per il ballo di fine anno?

Articolo a cura di

Negli Stati Uniti è una vera e propria istituzione, che le liceali sognano per tutta la durata della loro istruzione superiore: è il cosiddetto "prom" ovvero il ballo scolastico organizzato dai e per i diplomandi. Una serata incantevole, a cui le ragazze anelano di partecipare assieme al ragazzo dei propri sogni vestite in modo favoloso, conquistando magari il titolo di regina del ballo, autentica coronazione di una carriera scolastico/sociale vista da sempre come basilare dai teen-ager americani. Ben lo sanno i produttori cinematografici, che ai prom hanno dedicato vaste fette di innumerevoli pellicole, da Ritorno al Futuro a Twilight. Più raro invece che la pellicola si incentri proprio sui preparativi al fatidico ballo, ma in fondo, perché no? Dopotutto esistono decine di film che trattano l'escursus di un gruppo di ragazzi alle prese con i preparativi di uno spettacolo o di una gara, e in fondo qui la differenza è sottile. Disney, difatti, ha ben pensato di porre rimedio a questa mancanza con un teen movie che strizza l'occhio al suo pubblico più giovanile, quello che adora High School Musical e tutte le altre produzioni Disney Channel, ma senza per questo ricorrere all'ormai abusata formula del musical: Prom è, difatti, una commedia giovanile e romantica di stampo classico, rimanendo naturalmente nel seminato delle produzioni Disney degli ultimi anni, che vedono sempre protagonisti ragazzi simpatici, vitali, con problemi comuni a quelli di tutti i ragazzi della propria età, da risolvere con ironia, buon senso e il fondamentale apporto di amici e parenti.

Let's go to the prom

Si avvicina la fine dell'anno scolastico, e alcuni studenti dell'ultimo corso si stanno facendo in quattro per i preparativi al prom, il rituale ballo di fine anno. Tra questi vi è lo stravagante Rolo (Joe Adler), la saccente Ali (Janelle Ortiz), la dolce Mei (Yin Chang) e il ligio Brandon (Jonathan Keltz), ma soprattutto la capoclasse Nova (Aimee Teegarden), che sogna di organizzare un ballo semplicemente perfetto, a cui fare un figurone magari accompagnata da Brandon.
Al prom intendono partecipare la maggior parte dei ragazzi della scuola, naturalmente: dai più popolari, come il capitano della squadra di football Tyler (De'Vaughn Nixon), a coloro che solitamente sono outsider, come i timidi Lucas (Nolan Sotillo) e Lloyd (Nicholas Braun), ma gli ostacoli sulla strada del ballo perfetto sono tanti: deficienze scolastiche, problemi organizzativi, trovare il giusto accompagnatore...nonché l'abito adatto! E se al tutto aggiungesse un po' di pepe il bel tenebroso Jesse (Thomas McDonell), costretto controvoglia dal preside a contribuire ai preparativi per la festa?

Prom...osso!

Affidandosi a Joe Nussbaum, Disney centra il bersaglio prepostosi, seppur rinunciando, probabilmente in maniera volontaria, a particolari guizzi stilistici a cui forse Nussbaum (che già conosciamo per pellicole giovanili ma più disinibite come American Pie - Nudi alla meta e Sydney White - Biancaneve al college) si sarebbe volontariamente prestato.
Tutto ricalca i sentieri classici della filmografia giovanile moderna della casa del Topo, con un lieto fine assicurato per (quasi) tutti i protagonisti e una rassicurante bonarietà di fondo, anche di fronte ad alcuni spunti relazionali interessanti. La regia, dicevamo, non è particolarmente frizzante, ma segue comunque con continuità le vicende dei numerosi protagonisti della vicenda senza mai annoiare, complice uno script semplice ma efficace, facilmente prevedibile ma con un paio di gustosi plot twist in grado di soddisfare tutto il pubblico.
Generalmente buone le prove del giovane cast, anche se non viene richiesto loro di cantare, ballare e 'bucare lo schermo' come a molti altri loro colleghi, vista la totale assenza di momenti prettamente musicali e la fugacità delle scene drammatiche. La simpatia, e in certi casi l'empatia, che suscitano nel pubblico, tuttavia, bastano a farli amare dallo stesso senza particolari riserve.

Prom - Ballo di fine anno Prom - Ballo di fine anno non brilla certo per originalità, presentando ad ogni modo una sceneggiatura semplice ma al contempo accattivante, e offrendo un intrattenimento leggero e trasognato per tutti i suoi giovani spettatori (e in particolare spettatrici), che non rimarranno certamente delusi, vista anche la simpatia intrinseca di molti dei protagonisti. Del resto, quale ragazza non sogna di diventare la reginetta del ballo della scuola?

6

Che voto dai a: Prom - Ballo di fine anno

Media Voto Utenti
Voti: 5
4.6
nd

Altri contenuti per Prom - Ballo di fine anno