ROMA09

Oggi Sposi, la recensione del film con Luca Argentero

Lucini e i suoi promessi sposi divertono il pubblico del Festival di Roma: la nostra recensione di Oggi Sposi.

Oggi Sposi, la recensione del film con Luca Argentero
Articolo a cura di

Per quanto serio e prestigioso possa essere un festival cinematografico, la presenza di uno o più film di semplice intrattenimento è comunque d'obbligo: la scelta, tuttavia, risulta sempre assai delicata, in quanto c'è da unire le aspettative di pubblico e critica. Cosa assai difficile da fare con le moderne commedie all'italiana.
Luca Lucini, tuttavia, c'è riuscito col suo Oggi Sposi. Giovane e di talento, dopo il celeberrimo Tre metri sopra il cielo Lucini ha cercato di ritrovare un certo gusto tutto italiano di raccontare, portando sugli schermi L'uomo perfetto, Amore, bugie e calcetto e infine l'impegnato Solo un padre. Insieme agli esperti sceneggiatori di genere Fabio Bonifacci, Fausto Brizzi e Marco Martani, Lucini tenta ora, con discreti risultati, la via della commedia all'italiana. Attenzione, usiamo questo termine, e non il tristemente comune neologismo 'cinepanettone', proprio per distinguere questo prodotto dalla massa di commediole a base di sesso e volgarità che infesta i cinema nostrani oramai da lustri: certo, non sempre l'umorismo è dei più fini, e l'utilizzo di luoghi comuni e figure estremizzate è ricorrente, ma il tutto si traduce in semplice e innocua satira della società italiana, più che in un suo richiamo gratuito e scontato.

Quattro matrimoni in uno

Oggi Sposi narra di quattro matrimoni, al contempo bizzarri ma attualissimi, nell'Italia precaria, mediatica e multietnica di oggi.
Salvatore (Dario Bandiera) e Chiara (Isabella Ragonese) lavorano da precari in un ristorante e sono in attesa di un bebè. Come fare ad organizzare un degno pranzo di nozze per tutto il parentame siciliano, convinto che Totò abbia fatto fortuna? Semplice: aggregarsi, con uno stratagemma, al matrimonio dell'anno, quello del magnate Attilio (Francesco Montanari) con la soubrette Sabrina (Gabriella Pession)! Nel frattempo, il giovane e aitante poliziotto Nicola (Luca Argentero) suda sette camicie per riuscire a mettere d'accordo la propria famiglia di profonda tradizione contadina con quella aristocratica e hindu della fidanzata Alopa (Moran Atias), e il suo capo Fabio (Filippo Nigro) cerca in tutti i modi di evitare il matrimonio fra l'anziano padre Renato (Renato Pozzetto) e la presunta arrivista Giada (Carolina Crescentini) finendo per innamorarsene a sua volta. Quattro storie destinate ad intrecciarsi sempre più, fra equivoci, rincorse e sotterfugi.

Auguri...e figli maschi!

Lucini e i suoi numerosi sceneggiatori dimostrano, con Oggi Sposi, come si possano realizzare film divertenti partendo da idee in fondo quotidiane, quasi banali, senza dover necessariamente ricorrere alla risata grassa e ad espedienti di bassa lega. I personaggi sono spesso estremi e sopra le righe, ma senza mai risultare antipatici riducendosi a semplici macchiette comiche: questo in parte grazie al buon ritmo a cui viaggia tutto film, e in parte anche grazie all'ottimo e variegato cast di attori che la produzione (Cattleya) è riuscita ad assoldare.
Sul talento di Argentero oramai non si possono più avanzare dubbi, ma ancor di più stupisce un imperdibile (e quasi irriconoscibile) Filippo Nigro in versione 'magistrato imbranato'. Ma anche tutti gli altri interpreti, chi può chi meno, risultano credibili e da promuovere a pieni voti (soprattutto le donne, come la Savino e la Ragonese).
Il film, inoltre, ci propone un simpatico ritorno di Renato Pozzetto sulle scene, e un divertentissimo Francesco Pannofino in coppia con un inedito (e trascinante) Michele Placido rozzo e dialettale.

Oggi Sposi Oggi Sposi non rinverdisce i fasti della commedia all'italiana di trent'anni fa, ma non contribuisce neanche al suo degrado, come tanti altri film dello stesso genere a cui, purtroppo, il mercato continua a dare ossigeno. E' un film onesto, divertente, ben recitato, attuale e con una sottilissima vena ironica sulla moderna italietta: molto più di quanto ci si potrebbe aspettare sulla carta. Non male Lucini, continua a farci vedere cosa sai fare.

6.5

Che voto dai a: Oggi Sposi

Media Voto Utenti
Voti: 79
6.3
nd