Recensione Nemico Pubblico

Il Nemico Pubblico di Michael Mann per un Blu Ray spettacolare.

Recensione Nemico Pubblico
Articolo a cura di

Michael Mann è un regista complesso, ossessionato dall'immagine, capace, ad ogni film di rifinire una visione del cinema più estetica che artigianale, dove spesso a trame relativamente semplici, o basate su pochi personaggi, si accosta una ricerca estetica estrema che scivola quasi nel maniacale. La Los Angeles allucinata di Collateral, dove un proiettile impazzito di nome Tom Cruise elargiva vita o morte in nome dell'unico Dio del mondo moderno, il Denaro; oppure il duello Al Pacino/Robert De Niro, in Heat - La sfida, l'eterno duello fra legge e caos, giocato su due personaggi complementari ma opposti attorno ai quali si muovono moltissimi comprimari più o meno importanti. Mann ha una fascinazione per i legami perversi che legano uomini diversissimi fra loro, Vincent Hanna e  Neil mcCauley, Vincent e Max, John Dillinger e Melvin Purvis.

Per un regista come Michael Mann l'epopea dell'ultimo, vero, grande criminale americano era un soggetto troppo appetibile. Gli anni '30, l'atmosfera decadente della grande depressione, i locali fumosi e il fascino della criminalità romantica saprebbero irretire chiunque, figuriamoci un autore che ha fatto dell'iperrealismo la sua cifra stilistica. John Dillinger è un personaggio che scuote ancora la coscienza d'America, per lui fu creato l'FBI e gli Stati Uniti improvvisamente scoprirono la criminalità. Non i semplici furti da pollaio, ma il gangsterismo vero, organizzato, violento e terribilmente arrogante; John Dillinger, agli occhi dell'opinione pubblica rappresentava (e continua a rappresentare) la devianza estrema del sogno americano, dove al successo con il duro lavoro, si sostituisce una vita perennemente in fuga, vissuta fra auto potenti, banche da rapinare e una serie incredibile di cadaveri alle proprie spalle. Se il New Deal del Presidente Roosevelt era un "nuovo corso" per le "brave persone", il mondo proposto da Dillinger voleva tutto e subito. Senza badare alle conseguenze.
Mann, con Nemico Pubblico costruisce un film per molti versi difficile, impegnativo sia dal punto di vista prettamente tecnico, data l'estrema meticolosità della ricostruzione storica, sia da quello della trama, costringendo lo spettatore a lunghissime sequenze in cui accade poco, dove la precarietà della vita del nostro protagonista (perennemente braccato dal coriaceo agente Purvis), si risolve in una continua attesa del nuovo dramma, dell'ennesima fuga. Le personalità che dominano la scena, naturalmente, sono quelle di Johnny Depp e Christian Bale che, nei due ruoli principali, recitano in sostanza un valzer a distanza, fino all'inevitabile conclusione che, con un'espediente molto metacinematografico, si chiude proprio in un cinema, dove Dillinger guarda Manhattan Melodrama, uno dei primi grandi successi di Clarke Gable. Ossessionato dalla sua ricerca dell'atmosfera perfetta, però, Michael Mann perde spesso di vista l'intreccio principale, preferendo concentrarsi su un'estetica che a volte scivola nel manieristico. Certo, l'ottima fotografia di Dante Spinotti (collaboratore storico di Mann e autentico punto di riferimento per il nostro cinema) esalta le doti delle cineprese ad alta risoluzione usate per girare tutto il film e l'America scossa dalle polveri del crollo di Wall Street è perfettamente riprodotta ma, dietro a questa facciata, il Nemico Pubblico numero uno si perde in una trama non all'altezza che, anziché approfondire la psicologia di uno dei personaggi più significativi delle cronache Americane, preferisce concentrarsi su un ossessivo inseguire le tracce della Storia (buona parte del film è girata nei veri luoghi frequentati da Dillinger quando era in vita). Peccato però che il cinema non sia solo sfarzo documentaristico.

Il Blu Ray

L'edizione Blu Ray si conferma sugli altissimi standard di qualità cui siamo abituati dai prodotti Universal, con uno splendido video in 1080p (Widescreen 2:40:1) dai colori saturi e brillanti, che rende uno splendido servizio alla curatissima fotografia del film. La nitidezza del digitale permette poi di scorgere l'enorme lavoro di illuminazione dietro ad alcune delle scene più toccanti, come il "primo appuntamento" fra Billie e Dillinger o la splendida sequenza finale girata fra l'interno del Cinema e una trafficatissima strada di Chicago. L'audio, oltre all'ottima traccia italiana in DTS HD, nasconde una vera e propria perla nel doppiaggio originale, ripreso dal master audio cinematografico e reso magnificamente dall'ottima codifica ad alta risoluzione, a patto naturalmente di avere un impianto adeguato. Ogni suono, dai rombi delle Ford V8, alla splendida colonna sonora di Eliot Goldenthal, passando per la voce calda di Billie Holiday, è reso alla perfezione, nella purezza cristallina del surround 5.1.
Molto interessanti anche gli extra, che di seguito riportiamo, dedicati in parte alla creazione del film e per il resto incentrati sul contesto storico in cui Dillinger si muoveva.

-Commento al film del regista
-Gli avversari, bel documentario sul Melvin Purvis e John Dillinger, le loro vite reali dietro alla finzione scenica
-Michael Mann, realizzare Nemico Pubblico: Backstage del film con interviste al cast, ai tecnici e al regista
-L'ultimo dei fuorilegge leggendari: la biografia di John Dillinger
-Sulle tracce di Dillinger, le vere location: viaggio sui set, dal Wisconsin fino alle prigioni in cui Dillinger ha pianificato le sue evasioni
-Tecnologia criminale: un divertente documentario sulle armi e i veicoli usati da Dillinger e dalla sua gang per rapinare le banche

Esclusive Blu Ray:
-Picture in Picture
-Linea temporale storica interattiva
-Contenuti BD - Live

Nemico Pubblico - Public Enemies Nemico Pubblico è un Blu Ray immancabile nella mediateca di ogni appassionato di Cinema. La perfezione del digitale esalta ancora di più il meticoloso lavoro di Mann nella ricostruzione storica dell'america anni '30 e garantisce una qualità audio - video a livelli altissimi, sicuramente ai vertici della categoria.

9

Che voto dai a: Nemico Pubblico - Public Enemies

Media Voto Utenti
Voti: 188
7
nd