Intersections, la recensione del film con Frank Grillo e Jaimie Alexander

Marito e moglie in luna di miele in Marocco in seguito a un incidente si trovano dispersi nel deserto insieme a un eterogeneo gruppo di personaggi.

recensione Intersections, la recensione del film con Frank Grillo e Jaimie Alexander
Articolo a cura di

Taylor e Scott Dolan, novelli sposi, stanno trascorrendo la loro luna di miele in Marocco. L'uomo, proprietario di un fondo a New York e con in gestione grossi affari, è ignaro che la compagna stia però progettando di ucciderlo durante la vacanza con l'aiuto del suo amante, anch'egli pernottante nell'esclusivo resort per turisti. Il delitto dovrebbe avere luogo in un forte nel deserto che Scott ha in programma di visitare, ma questi cambia idea all'ultimo optando per un'altra meta; ha cosi luogo un serrato inseguimento tra le dune sabbiose tra la macchina del business man e quella del potenziale assassino, concludentesi in un incidente che coinvolge anche un gruppo di veicoli fermi in sosta dietro un innalzamento. In Intersections Taylor, Scott e il terzo incomodo si troveranno così a cercare una via di salvezza insieme a un contrabbandiere locale, un misterioso uomo spuntato dal nulla e una giovane donna francese con neonato al seguito.

Last days in the desert

Il deserto marocchino fa da sfondo fisico e metaforico a questa storia di rancori e vendette che esplodono proprio sotto il sole cocente della suggestiva ambientazione esotica. Produzione francese che segna il ritorno dietro la macchina da presa dopo oltre vent'anni dello sceneggiatore americano David Marconi, fino ad allora con in carriera registica all'attivo solo il misconosciuto The Harvest (1992), il film è un thriller atipico in cui ha ruolo un inquieto gioco delle parti tra i vari personaggi coinvolti, ognuno nascondente un segreto che dà vita a una partita crudele e spietata senza esclusione di colpi con un finale in cui solo pochi troveranno risposta alle loro speranze. Intersections ha però fiato corto nei novanta minuti di visione e sopratutto la parte centrale risulta eccessivamente monotona e priva di reale mordente, lasciando al prologo e all'ultima mezzora i momenti di genere più avvincenti e originali, con tanto di incursione action che risolleva parzialmente il ritmo narrativo. Tra flashback, confronti tra culture e religioni, la figura della donna che passa senza continuità di sorta da femme fatale a ignara vittima e viceversa, le dinamiche tra i personaggi funzionano a corrente alternata anche se l'eterogeneo cast capitanato dal trio Frank Grillo - Jaimie Alexander (sempre bellissima) e Roschdy Zem ha comunque l'adatto physique du rôle.

Intersections Un gruppo di personaggi in panne nel deserto alle prese ognuno con rancori più o meno reciproci è al centro di questo thriller esotico ambientato per gran parte del minutaggio tra le dune sabbiose marocchine. Intersections parte da una premessa potenzialmente intrigante ma non la sviluppa appieno in una narrazione ridondante che si accende solo nella mezz'ora finale, avendo almeno la fortuna di aver azzeccato in fase di casting le facce giuste al posto giusto. Il film andrà in onda stasera, domenica 13 maggio, alle 21.05 su RAI4.

5.5

Che voto dai a: Intersections

Media Voto Utenti
Voti: 3
3.3
nd