Netflix

From Within, la recensione dell'horror disponibile su Netflix

Una maledizione che conduce al suicidio si diffonde in una piccola cittadina di provincia in From Within, godibile horror di Phedon Papamichael.

recensione From Within, la recensione dell'horror disponibile su Netflix
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

In quanti ricordano il recente It Follows (2014), distribuito anche nelle sale italiane, dove una sorta di maledizione si propagava di persona in persona dando vita ad un infinita scia di morte? Ebbene il regista David Robert Mitchell deve aver probabilmente visto From Within, titolo uscito sei anni prima (e accolto molto più tiepidamente da critica e pubblico) che in alcuni aspetti della trama può portare alla memoria il più recente istant cult. In questo horror diretto dal regista di origini greche Phedon Papamichael infatti la trama è ambientata in una piccola cittadina che viene scossa da un'inquietante serie di omicidi. Tutte le persone decedute sono state vittima di una maledizione in cui un loro doppelganger diabolico, pedinandole costantemente, le ha costrette a provocarsi la morte. I sospetti della comunità, prevalentemente cattolica, si concentrano perciò sul giovane Aidan, figlio di una donna morta molti anni prima e accusata di stregoneria...

La morte specchiata

Soffre di alcune ingenuità, soprattutto per via delle sue contaminazioni da teen horror, ma funziona incredibilmente bene per una serata a base di birra e pop-corn: From Within (disponibile su Netflix) è un titolo onesto che sfrutta un tema classico come quello della maledizione che passa di persona in persona in maniera originale, costruendo nei suoi novanta minuti di visione una tensione palpabile e garantendo una discreta varietà nei forzati suicidi degli sfortunati malcapitati, riportando in certi passaggi alla memoria atmosfere delle produzioni fine anni '90 - primi anni duemila. Certo non mancano trucchi ambientali abusati quali specchi e televisori, elementi catalizzanti delle orrorifiche apparizioni mortali, ma la narrazione riesce sempre a risultare appagante anche per via della riuscita contrapposizione tra il fanatismo religioso della piccola comunità cittadina e le credenze "magiche" del co-protagonista maschile, ancora scosso dalla morte della madre su cui non si è mai fatta reale chiarezza. E proprio nelle invettive dell'odioso figlio del pastore locale il film trova un villain perfetto, trasformando le paure della collettività in una forzata caccia al colpevole; un paio di colpi di scena nella parte finale cercano di rimescolare parzialmente le carte, finendo per aprire le porte ad un epilogo dal taglio quasi apocalittico che trova ulteriore esposizione all'inizio dei titoli di coda.

From Within Una maledizione che porta gli individui da essa colpiti a suicidarsi e passa in diretta successione alla prima persona che ha rinvenuto il cadavere: From Within è un horror che, tra influenze teen e richiami al genere di fine anni '90, si rivela al netto di qualche forzatura narrativa (soprattutto nei colpi di scena) un'operazione godibile e divertente in grado di generare la corretta dose di suspense e mistero, potendo contare sulle buone performance dei giovani protagonisti e su un'ambientazione efficace da provincia americana in cui il bigottismo religioso genera mostri.

6.5

Che voto dai a: From Within

Media Voto Utenti
Voti: 7
6.9
nd