Recensione E' complicato

Meryl Streep e Alec Baldwin in una riuscita commedia "over 50" di Nancy Meyers

recensione E' complicato
Articolo a cura di

In amore quasi sempre E' complicato. Inutile negarlo. Croce e delizia dell'umano essere, il sentimento più puro che esista è anche quello più dannato, capace di far soffrire e rendere ogni cosa più difficile di quanto sia in realtà. Lo sa bene la regista Nancy Meyers, che in passato ha già indagato l'argomento con tre riuscite commedie come What Women Want, Tutto può succedere e L'amore non va in vacanza. Poteva forse esimersi quindi, visto il successo ottenuto dai precedenti lavori, dal tornare al genere che le ha portato tanto successo, sia di critica che di pubblico? Ovviamente no, ed ecco una nuova storia dolceamara che ha già conquistato il botteghino americano, superando i cento milioni di dollari d'incasso. Merito sicuramente del passato dell'autrice, ma anche di un cast di gran classe, che vede la coppia protagonista interpretata da una sempre splendida Meryl Streep e da un redivivo Alec Baldwin, con tanto di un "terzo incomodo" del calibro di Steve Martin. Ingredienti perfetti, che hanno portato a creare un'alchimia irresistibile che da marzo 2010 catturerà anche i romantici del Belpaese.

Quando l'amore ritorna

Jake (Alec Baldwin) e Jane (Meryl Streep) sono divorziati da dieci anni, ma, ciò nonostante, sono rimasti in buoni rapporti. L'uomo è ora sposato con Agness (Lake Bell), mentre Jane si ritrova a vivere in una casa completamente da sola, dopo che anche Gabby (Zoe Kazan) la figlia "di mezzo" dei tre avuti con Jake decide di abbandonare il nido materno. Nel frattempo Jane, proprietaria di una biscotteria, conosce Adam (Steve Martin), architetto consigliatole da un amico per costruire una nuova cucina. La stessa sera, durante una riunione di gruppo, le amiche consigliano a Jane di trovare un appuntamento, per ridare un pò di verve alla sua vita. Il giorno dopo tutta la famiglia si ritrova a New York per laurea di Luke (Hunter Parrish), il figlio più piccolo. Per cena Jake e Jane si incontrano casualmente al bar e, complice qualche bicchiere di troppo, un semplice ballo si trasforma in un focoso ritorno di passione, e in una sfrenata notte di sesso. Da qui in poi, per l'assurdità del destino, i due diventano amanti. Non è però facile gestire una situazione clandestina, sia per l'impatto che questa potrebbe avere sulla prole se venutane a conoscenza, sia per la presenza di Agness che, pur se all'oscuro di tutto, finisce per rovinare diversi incontri fedigrafi. Jane comincia a porsi delle domande, forse non le basta avere un rapporto a intermittenza con l'ex marito, e comincia a frequentare assiduamente Adam, anche lui divorziato. Tra il passato e il presente, la donna dovrà scegliere cosa fare del proprio futuro.

Tris d'assi

La Meyers ha un indubbio dono: riesce a divertire con brio e tenerezza, senza mai cali di ritmo. E' Complicato si rivela una deliziosa commedia romantica, con qualche spunto amaro, che appassiona per quasi due ore, grazie a una storia e dei personaggi simpatici e accattivanti. Si ride, e si soffre anche per le sorti di questo insolito trio di innamorati, che porta inevitabilmente a una scelta. Lo svolgersi degli eventi vive di un crescendo irresistibile, e si arriva alla fine rapiti e sognanti, senza quasi accorgersi che le lancette dell'orologio hanno compiuto quasi un doppio giro. Vi è una strepitosa gara di bravura dagli interpreti, e se dalla Streep è ormai logico aspettarsi prove superbe (con questo film ha ottenuto una doppia candidatura ai Golden Globe, vinto poi per Julie & Julia), la vera sorpresa si rivela Alec Baldwin, che sfodera tutto il suo talento comico senza risultare macchiettistico. Steve Martin, dal canto suo, non è da meno e pur in un ruolo minore rispetto ai due protagonisti, è apprezzabile in una veste più drammatica del solito per lui. Di buon livello anche il resto del cast, su cui spiccano la suadente Lake Bell e il divertente John Krasinski. Alternandosi tra spassose gag e situazioni più drammatiche, il film raggiunge facilmente le corde emotive ed è facile entrare in forte empatia con chi calca lo schermo. Nonostante sia una comedy/old, almeno per ciò che concerne l'età dei protagonisti, non mancano riferimenti più o meno spliciti a pratiche sessuali, assunzione di stupefacenti e alcoolici, quasi Jake e Jane volessero tornare indietro con gli anni ai tempi della loro giovinezza. E' in fondo la malinconia una dei veicoli portanti della vicenda, un rimando a quel passato in cui la coppia è cresciuta insieme e che ora si trova di nuovo dinanzi a loro, gettando dubbi sul da farsi. Non sono molti infatti le pellicole che vedono rapporti di sesso tra ultracinquantenni, seppur qui sia un argomento più parlato che mostrato. Nonostante quindi qualche riferimento piccante, la visione è all-family grazie anche alla finezza con cui sono infarciti gli sprezzanti dialoghi. La crisi di mezz'età sembra magicamente scomparsa quando l'amore fa di nuovo capolino, un bruciante ritorno di fiamma che va contro ogni logica e che rischia di compromettere per sempre quanto finora costruito. Attraverso uno stile frizzante, che già tanta fortuna gli aveva concesso nelle opere precedenti, la Meyers realizza un film genuino e intenso, capace di attrarre a sè una folta schiera di consensi,e non solo per gli spettatori con qualche anno in più. L'unica cosa complicata è il titolo, per il resto ci troviamo davanti a una commedia che fa delle semplicità e della freschezza i suoi più grandi punti di forza. Perchè l'amore non ha età.

E' Complicato Dalla regista di What Women Want, arriva una commedia solare e coinvolgente, con un cast in gran forma che si diverte e fa divertire. Un insolito triangolo amoroso, in cui vecchi amori riemergono dal passato e nuovi si affacciano all'orizzonte. Grazie a una sceneggiatura fresca, seppur non totalmente "nuova", la vicenda si muove in un crescendo di emozioni con cui il pubblico entra facilmente in connessione. Riferimenti più o meno sfacciati, ma mai volgari, ampliano sensibilmente il raggio di pubblico cui la pellicola si rivolge. Oltre a tutti i meriti citati, basterebbe un solo pregio per consigliarne a priori la visione: la splendida interpretazione di una bellissima sessantenne come Meryl Streep.

7.5

Che voto dai a: E' Complicato

Media Voto Utenti
Voti: 66
6.8
nd

Altri contenuti per E' Complicato