Dylan Dog - Il Film: l'indagatore dell'incubo in blu-ray

L'indagatore dell'incubo della Bonelli arriva in alta definizione: analizziamo l'edizione home video in blu-ray.

recensione Dylan Dog - Il Film: l'indagatore dell'incubo in blu-ray
Articolo a cura di

L'enorme, inaspettato successo lo riscuote dall'ormai lontano 1986, anno in cui, con un soggetto evidentemente ispirato a quello degli zombie-movie di George A. Romero, fece la sua primissima apparizione nelle edicole L'alba dei morti viventi, sua avventura numero 1.
Ma, giacca nera, camicia rossa e jeans, l'indagatore dell'incubo Dylan Dog, nato dalla mente di Tiziano Sclavi e rientrante tra i più adorati personaggi diffusi dall'editore Sergio Bonelli (lo stesso di Tex e Zagor, per intenderci), tentava la carta della trasposizione cinematografica fin dai primi anni Novanta, quando ne venne annunciata una serie televisiva a firma di Alberto Negrin che, però, non fu mai realizzata.
E, pur avendo come protagonista il Rupert Everett a cui s'ispirò proprio Sclavi per dare un volto al combatti-mostri playboy, non è il caso di considerare una versione live action del noto fumetto neppure Dellamorte Dellamore, diretto nel 1994 dal Michele Soavi oggi attivo soprattutto nell'ambito delle fiction televisive e tratto dall'omonimo romanzo del citato scrittore originario di Broni.

Il mio nome è Dog, Dylan Dog

Quindi, distribuito nelle nostre sale da Moviemax il 16 Marzo 2011, possiamo tranquillamente considerare il primo vero film su Dylan Dog questo Dylan Dog-Il film, diretto dal Kevin Munroe già autore, quattro anni addietro, del lungometraggio sulle tartarughe ninja TMNT, e che vede nel ruolo del protagonista il Brandon Routh che vestì i panni di Clark Kent alias Superman in Superman returns, diretto nel 2006 da Bryan Singer.
E, abitante a New Orleans e non nella Londra delle pagine disegnate, è un Dog scanzonato, impavido e stanco di zombi e vampiri quello interpretato da Routh; tanto da decidere di andare in pensione anticipata senza immaginare, però, di dover riprendere il lavoro di detective del mistero per decifrare le iscrizioni ritrovate su un antico manufatto, a quanto pare in grado di annientare l'umanità.
Mentre la temporanea tregua tra gli eserciti dei Non Morti sta per cessare, la giovane Elizabeth - con le fattezze della Anita Briem di Viaggio al centro della Terra - cerca di fare luce sull'orribile uccisione di suo padre e Marcus, assistente di Dylan cui concede anima e corpo il Sam Huntington già Jimmy Olsen nel citato lungometraggio sul supereroe di Krypton, finisce trasformato in uno zombi.

Il blu-ray

Ed è proprio della differenza tra il rapporto Jimmy-Clark e quello Marcus-Dylan che si parla in un breve contenuto speciale incluso nella non disprezzabile sezione extra del blu-ray del film, edito da Mondo Home Entertainment con la succitata copertina numero 1 del fumetto all'interno della confezione.
Al di là del trailer originale e di quello italiano del film, si va da una serie di interviste allo speciale di cinque minuti realizzato in occasione dell'uscita della pellicola nel nostro paese; passando per New Orleans come Londra, nel quale viene spiegato il cambiamento dall'ambientazione dei comics a quella del lungometraggio.
Senza contare un making of di undici minuti in cui prendono la parola il regista, i produttori, gli sceneggiatori, il direttore della fotografia Geoffrey"Vampires 3"Hall e i tre protagonisti Routh, Briem e Huntington.
Tutto materiale volto ad impreziosire la collezione di ogni fan dylandoghiano che si rispetti; il quale, comunque, si trova dinanzi ad una trasposizione cinematografica che ha dovuto fare a meno, purtroppo, di personaggi noti della serie, quali l'assistente Groucho, l'ispettore Bloch e il malvagio Xabaras, per tirare invece in ballo Gabriel e Vargas, interpretati da Peter"Fargo"Stormare e Taye"Basic"Diggs, rispettivamente leader dei Lupi Mannari e del clan dei Vampiri.
Mentre Sclavi e Bonelli vengono perfino omaggiati verbalmente, l'ironia non risulta affatto assente e i circa 108 minuti di visione finiscono per pullulare di effetti digitali, con tanto di mostruose, gigantesche creature pronte ad invadere lo schermo per essere fronteggiate da un Dylan decisamente più muscoloso e scazzottante di quello disegnato.
Al servizio di un'operazione che sembra in parte ricordare l'atmosfera di certi b-movie di fine anni Novanta e che, grazie a questa splendida edizione digitale, offre l'occasione di capire quali siano stati i motivi che hanno spinto una fetta di pubblico tricolore a storcere il naso, dopo tanta attesa, dinanzi alla fruizione in sala.

Dylan Dog - Il Film Distribuito nelle nostre sale da Moviemax nel Marzo 2011, Dylan Dog-Il film, l’attesissimo lungometraggio cinematografico che, dopo tanti rinvii e ripensamenti, ha provveduto a portare sullo schermo l’amatissimo indagatore dell’incubo creato da Tiziano Sclavi e protagonista dell’albo edito da Sergio Bonelli, approda nel mercato dell’alta definizione grazie a Mondo Home Entertainment. E, al di là della copertina de L’alba dei morti viventi (prima avventura dylandoghiana) inclusa nella confezione, è una discreta sezione extra ad impreziosire il disco del film diretto da Kevin”TMNT”Munroe, ricco di azione e creature digitali e forse più vicino a certi b-movie fantastici di fine anni Novanta che allo spirito horror grottesco delle storie disegnate.

7

Che voto dai a: Dylan Dog - Il Film

Media Voto Utenti
Voti: 53
5.5
nd