Drive, il film di Nicolas Winding Refn in alta definizione

Il capolavoro di Nicolas Winding Refn in alta definizione: scopriamo com'è l'edizione home video di Drive.

recensione Drive, il film di Nicolas Winding Refn in alta definizione
Articolo a cura di

Tra la commedia Crazy, stupid, love di Glenn Ficarra e John Requa e l'acclamato Le idi di Marzo di George Clooney, non possiamo certo negare che il 2011 sia stato l'anno del canadese Ryan Gosling, la cui ricca filmografia comprende, tra gli altri, Lars e una ragazza tutta sua (2007) di Craig Gillespie e Il caso Thomas Crawford (2007) di Gregory Hoblit.
Ma, con ogni probabilità, se il 2011 è stato il suo anno cinematografico lo si deve soprattutto a Drive, pellicola che ha consentito al danese Nicolas Winding Refn - autore della trilogia Pusher e del biopic criminale Bronson (2008) - di aggiudicarsi la Palma d'oro per la miglior regia presso il Festival di Cannes.
Pellicola che, tratta dall'omonimo romanzo pulp di James Sallis, lo vede nei panni di un esperto meccanico che fa lo stuntman a Hollywood e la notte si mette al servizio dei banditi, che accompagna sul luogo del delitto per poi garantirgli una fuga a tempo record grazie al suo talento da autista al volante di macchine di grossa cilindrata. Almeno fino al momento in cui si innamora della vicina di casa Irene, la quale, interpretata dalla Carey Mulligan di Shame (2011), è sposata con Standard alias Oscar"Sucker punch"Isaac, appena uscito dal carcere ed indebitato con dei malavitosi pronti a minacciare lui e la sua famiglia.

Il blu-ray

Un intrigo che vede coinvolti anche l'ex produttore cinematografico che ha scalato la gerarchia della criminalità Bernie Rose e il suo amico d'infanzia Nino, interpretati dai veterani Albert Brooks e Ron Perlman, oltre a Cook e la sua ragazza stripper Blanche, con i volti di James Biberi e della Christina Hendricks della serie tv Mad men.
Un intrigo che è, in realtà, una storia d'amore tempestata di non poca violenza, tra teste schiacciate con i piedi e ossa fracassate a martellate; mentre la bella fotografia di Matthew Newman provvede a immergere il tutto in un'atmosfera che tanto richiama alla memoria quelle che caratterizzarono diversi noir metropolitani sfornati tra gli anni Settanta e Ottanta.
Infatti, sebbene qualcuno - probabilmente complice l'ambientazione losangelina - abbia asserito che il film di Refn si ricolleghi al cinema di Michael Mann, è facile intuire che, al di là di evidenti riferimenti ad alcuni lavori di Martin Scorsese, siano soprattutto il Vivere e morire a Los Angeles (1985) di William Friedkin e diverse opere di Walter Hill (Driver, l'imprendibile su tutti) a presentare affinità con esso.
E, proprio come quei titoli, rischia già di trasformarsi in un vero e proprio classico della Settima arte più dura e sporca, con il tanto silenzioso quanto carismatico personaggio interpretato da Gosling che si avvicina non poco allo Steve McQueen ad alta velocità e una sceneggiatura abilmente alternata tra abbondanza di dialoghi e massicce dosi di brutalità non priva di splatter.
Quindi, se lo avete perso quando uscì in sala nel Settembre 2011 (ma anche se non lo avete perso), non rimane altro da fare che recuperarlo grazie al blu-ray distribuito da 01 Distribution, comprendente anche una discreta sezione extra costituita da trailer italiano, otto interviste ai diversi componenti del cast e due brevissimi speciali, uno sugli stunt e uno su Los Angeles.

Drive Giustamente salutato dalla critica come uno dei migliori film del 2011, Drive di Nicolas Winding Refn, aggiudicatosi la Palma d’oro per la miglior regia presso il Festival di Cannes, approda nel mercato dell’alta definizione tricolore con un disco di buona fattura arricchito da una discreta sezione riservata ai contenuti speciali. Quindi, l’occasione per poter aggiungere alla propria personale collezione quello che, non privo di cruda violenza, non presenta altro che le fattezze di emozionante e coinvolgente noir metropolitano dal forte retrogusto romantico. Del resto, è già un cult... e ci si chiede come sia possibile che non abbia conquistato neppure un premio Oscar.

6.5

Che voto dai a: Drive

Media Voto Utenti
Voti: 34
7.1
nd