Netflix

Catfight, la recensione della commedia disponibile su Netflix

Anne Heche e Sandra Oh se le danno di santa ragione rovinando le rispettive esistenze in Catfight, esilarante e feroce commedia di Onur Tukul.

Catfight, la recensione della commedia disponibile su Netflix
Articolo a cura di

Catfight, letteralmente combattimento tra gatti, è un termine inglese usato per indicare la lotta fra donne diffusasi soprattutto nell'America degli anni '40 e che vede protagoniste, almeno nell'iconografia popolare, una bionda e una bruna. Ma come si sa i tempi cambiano e le protagoniste di questa aspra commedia "fisica" diretta da Onur Tukul (e disponibile su Netflix) sono una donna di origine asiatica e una pittrice lesbica. Ex compagne di scuola le due si ritrovano dopo molti anni in condizioni economiche assai diverse: la prima sposata con un uomo di successo e con un figlio adolescente, la seconda pittrice in crisi d'ispirazione che cerca di avere un bambino con la compagna. La notte della loro fugace rimpatriata si trasformerà ben presto nel teatro di un'epica rissa che segnerà per sempre il loro futuro.

Donna mangia donna

Non fatevi ingannare dal titolo e dall'apparentemente esile trama, poiché Catfight si rivela un film sorprendentemente delizioso nella sua cinica cattiveria, un vero gioiellino di ironia e satira che porta anche a riflettere sul mondo contemporaneo. Nei novanta minuti di visione, dopo i venti iniziale atti a introdurre i personaggi e i rispettivi background narrativi, si assiste infatti ad una vera e propria escalation dell'assurdo in cui, tra gag e battute al fulmicotone, si assiste ad un'implacabile legge del contrappasso, con le nostre che a tempi alternati raggiungono il successo salvo poi cadere nella polvere in situazioni che si ricalcano vicendevolmente con chirurgica precisione, perforando con amarezza le sicurezze dello spettatore senza mai eccedere in retorica di sorta ma anzi, come conferma l'inaspettato e aperto epilogo, facendo sempre testo ad un'impostazione dichiaratamente di genere. Si ride di gusto sia nelle disgrazie professionali, con tanto di figure di contorno (la domestica e l'aiutante disegnatrice) che, prima svilite e bullizzate dalle protagoniste, finiscono per superare le proprie "maestre" in un diabolico e catartico gioco della parti. Onur Tukul si destreggia con raffinata grazia sia in una comicità viscerale, sorretta da splendidi dialoghi, che nella componente più "action", con una gustosa violenza ad accompagnare i soventi scontri a mani nude tra le due donne, interpretate magnificamente da Anne Heche e Sandra Oh, a loro agio sia nel lato più leggero che nelle sporadiche ma incisive virate drammatiche.

Catfight Catfight è una commedia cattiva e cinica al punto giusto, in cui due ex compagne di scuola ritrovatesi casualmente dopo molti anni se le danno di santa ragione mandando all'aria le rispettive esistenze. Una comicità satirica a suo modo, capace di indagare nelle piaghe del contemporaneo, in cui la violenza fisica ed emotiva è sempre smussata da un esilarante black humour che, tra sferzanti battute e una ritornante legge del contrappasso, offre risate in serie in novanta minuti di visione in cui l'apparente esilità di fondo nasconde una notevole intelligenza di scrittura, ben colta dalle strepitose interpretazioni di Anne Heche e Sandra Oh.

7.5

Che voto dai a: Catfight

Media Voto Utenti
Voti: 5
5
nd