Batman Begins, la recensione del film

Batman ancora una volta in lotta contro la malvagità in questo nuovo film

Articolo a cura di

Il Batman di Nolan

Molto tempo fa, quando un piccolo studio fumettistico pubblicò una serie di fumetti che raccontavano le vicende di un uomo pipistrello, proprio nessuno aveva prospettato un successo come quello che fu. Il fenomeno Batman si diffuse come una macchia d'inchiostro: si cominciarono a vendere magliette, gadget, giocattoli, videogiochi e si cominciò a produrre film. Il primo di questa lunga serie fu "Batman" con Michael Keaton nei panni di Bruce Wayne, il famoso pipistrello, e Joker interpretato da Jack Nicholson; subito dopo vennero "Batman Returns", "Batman Forever" (con un grandioso Val Kilmer, un fantastico Jim Carrey e un divertentissimo Tommy Lee Jones), "Batman & Robin" e per finire "Batman Begins", diretto da Christopher Nolan, oggetto di questa recensione.

La Bat-storia

Molti cinefili hanno considerato i primi episodi di Batman non molto interessanti, a livello di trama, di ambientazione e di personaggi. Oggi Christopher Nolan, col suo nuovo lungometraggio, riesce ad amalgamare perfettamente le scene di azione con le scene drammatiche: gestisce la pellicola in modo tale da citare il suo canonico stile flashback nel giocare con tagli e rimandi temporali che dimostrano le sue fantastiche capacità narrative e di operatore cinematografico.

"Una volta fatto uscire di prigione, Bruce Wayne (Christian Bale), viene accolto in un tempio situato fra le vaste montagne del Tibet, dove viene allenato da Henri Ducard (Liam Neeson 1952), insegnante di arti marziali e maestro ninja, affinché possa combattere le forze del male e difendere la propria città natale, Gotham City. Una volta terminato l'addestramento e tornato a Gotham, Bruce, con l'aiuto del suo fedele maggiordomo Alfred (Michael Caine 1933), riesce a costruire un costume capace di seminare il panico tra i malviventi della città:qui nasce la leggenda di Batman".

Batman Begins si distacca distacca decisamente dai predecessori: Gotham City sembra molto più realistica a differenza di quella di Burton, e al tempo stesso si è avuto modo di notare - finalmente - una stupenda interpretazione dei personaggi. Grazie alla tecnica del flashback, Nolan riesce a fornire allo spettatore una quadro esaustivo di tutta la storia: l'infanzia dell'attore protagonista, l'uccisione dei suoi genitori, la caduta nel pozzo pieno di pipistrelli o,la scoperta di se e stesso; tutti particolari, questi, finora mai rivelati sulla vita di Bruce Wayne.

La Gotham del futuro

Nonostante la presenza di numerosissime scene d'azione, Batman Begins si mantiene su di un ottimo livello generale, sia a livello di trama che di suspance, con dialoghi ben curati e favolosi effetti speciali (firmati da Paul Franklin e Don Glass). Le scene d'azione, se pur riprodotte in quantità industriali, non sono state molto curate dallo stesso regista, e risultano troppo frenetiche e confusionarie.

Batman Begins, poi, presenta un cast d'eccezione, a cominciare da Christian Bale (Bruce Wayne), grande attore protagonista di film come "L'uomo senza sonno", "Il Regno del Fuoco" e molti altri ancora, Katie Holmes (Rachel Dawes), una delle tante attrici protagoniste di Dawson's Creek che interpreta l'unico personaggio non presente nel fumetto, Morgan Freeman (Lucius Fox) e per concludere Liam Neeson (Ducard).

La fotografia, curata da Wally Pfister, predilige due colori fondamentali: il marrone e il nero, con accenni di bianco e azzurro, tipico delle montagne del Tibet. Molti si aspettavano, per quanto riguarda la colonna sonora un ritmo di fanfare e percussioni, magari con qualche rockstar che cantasse una di quelle canzoni rap americane tipiche di un film avventuroso-fantastico. Invece cosi non è stato: la realizzazione del comparto musicale è stata affidata a Hans Zimmer e James N. Howard, compositori di musiche prevalentemente strumentali e ritmiche, che accompagnano le avventure di Batman da un flusso sonoro suggestivo ma mai invasivo.

Le Bat-curiosità

Prima di concludere questa recensione vi vorremmo proporre delle curiosità riguardanti gli interpreti, il regista e molto altro ancora per descrivervi meglio il magico mondo di Batman.
- La pellicola è stata girata da attori prevalentemente britannici ad esclusione di Morgan Freeman e Katie Holmes, statunitensi, Rutger Hauer, olandese, e Ken Watanabe, giapponese.
- Mai apparsi sul fumetto sono stati i seguenti personaggi: Carmine Falcone, il boss mafioso di Gotham, Lucius Fox, lo spaventapasseri, e Ra's Al Ghul.
- La prima scena del film ad essere girata è stata quella del combattimento sul ghiaccio tra Christian Bale e Liam Neeson, poiché la piattaforma di ghiaccio si sarebbe sciolta di lì a poco.
- Una delle tante vetture usate nel film è stata una Lamborghini Murciélago che tradotto dallo spagnolo significa pipistrello.
- Dopo aver perso 30 chili, per girare il lungometraggio "L'uomo senza volto", Christian Bale, torna a farsi rivedere con un fisico tutto nuovo riacquistando lo splendore di un tempo in soli 4 mesi, guadagnando inoltre oltre 10 chili di muscoli.
- Cillian Murphy, il dottor Crane, si era proposto nella parte dell'uomo pipistrello, Bruce Wayne.
- La produzione del film era inizialmente preoccupata per il ruolo attribuito a Gary Oldman (sergente Gordon), che nella maggior parte dei suoi film interpreta un ruolo malvagio, da cattivo.
- Utilizzando un cast d'eccezione, Christopher Nolan, intendeva attribuire al film un successo com'è valso per Superman del 1978.

Il Dvd

Passiamo all'edizione in DVD, cominciando con l'audio. Due sono le lingue a disposizione - italiano ed inglese - , entrambe codificate in dolby digital 5.1 half rate (384 Kbps). C'è da dire da subito che la qualità complessiva di entrambe le tracce è molto buona: non rappresentano di certo la perferzione, ma decisamente sopra la media. Tutto il comparto risulta essere estremamente coinvolgente per tutti i 133 minuti di visione: le basse frequente, poi, di certo non di fanno desiderare. Ben fatta la ricostruzione dell'ambiente sonoro tridimensionale, dove si fanno apprezzare dei notevoli passaggi di emissione sonora dai diffusori frontali a quelli surround, scaraventando spesso in faccia all'ignaro spettatore l'onda "energica" del suono. Molto buona anche la resa del parlato, ben posizionata sullo schermo e sempre perfettamente trasparente e comprensibile. Peccato per l'assenza della traccia in DTS.

Come per l'audio, anche il video è abbondantemente sopra la media. Le ambientazioni sono decisamente scure, ma non per questo sono risultate essere indistinguibili per via del nero che affoda i dettagli: un ruolo importantissimo in tal senso è spettato al contrasto, davvero su livelli eccellenti, garantendo un ottimo livello sia per quanto riguarda le basse luci che per quelle alte. Buono anche il livello di dettaglio, anche se è da segnalare la presenza di rumore video sui fondali dai colori forti

Il DVD presenta un totale di quaranta scene, compresi i titoli di coda, un menù di accesso alle scene, alle lingue e ai contenuti speciali.

Batman Begins Batman Begins è un film che va assolutamente acquistato e che non può mancare nella videoteca di un collezionista che si rispetti, con grandi effetti speciali e fantastici giochi di luce. Verso la metà del 2008, è stato annunciato dalla produzione, un sequel per questo lungometraggio, intitolato “The Dark Knight”. Quest’ultimo prenderà spunto dalla conclusione di Batman Begins, con un nuovo criminale: Joker. The Dark Knight avrà un grande successo come il suo predecessore? riuscirà a intasare le biglietterie? Lo sapremo tra un po'...

7.5

Quanto attendi: Batman Begins

Hype
Hype totali: 8
88%
nd