Netflix

Amore senza mezze misure Recensione: una commedia Netflix tra alti e bassi

Remake del poco conosciuto Cuor di León (2015), già rifatto Oltralpe, Amore senza mezze misure è una commedia senza infamia e senza lode.

Amore senza mezze misure Recensione: una commedia Netflix tra alti e bassi
Articolo a cura di

In Amore Senza Mezze Misure, tra i film Netflix di novembre 2021, Ivana è una tra le più affermate avvocatesse della città, reduce da una burrascosa separazione sentimentale con il marito, che cerca in ogni modo di riconquistarla. La donna, alta oltre un metro e ottanta, una sera perde il proprio cellulare che viene ritrovato da un certo Ricardo, il quale dopo averla contattata le promette di riconsegnarglielo il giorno dopo.

Sin dal semplice tono di voce, Ivana pensa che il suo interlocutore possa essere l'uomo giusto per lei, ma la situazione prende una piega imprevista all'effettivo incontro tra i due. Ricardo infatti è basso ben oltre la media, tanto che viene spesso etichettato dalle malelingue come "nanetto", e questo pone dei seri limiti al loro rapporto. Lui, già padre di una ragazza adolescente, è uno dei chirurghi più rinomati del Paese - tra i suoi pazienti eccellenti figura anche il Papa - e riesce in ogni caso a conquistare Ivana, la quale però ha paura a presentarlo alla famiglia e di confessare la sua relazione con lui.

Amore senza mezze misure: alti e bassi

Non è un caso che la trama ricordi quasi esattamente, eccetto l'ovvio cambio di ambientazione, quella di una commedia romantica di qualche anno fa, ossia Un Amore all'Altezza (2016) dove un Jean Dujardin ridotto digitalmente cercava di conquistare la stangona Virginie Efira (potete rinfrescarvi la memoria con il trailer di Un Amore all'Altezza). Questo perché entrambi i film sono remake: alla base comune vi è infatti la co-produzione tra Colombia e Argentina Cuor di León (2015), uscita per prima ma molto meno conosciuta dal grande pubblico.

Ecco così che Amore senza mezze misure ripropone per l'ennesima volta una storia già vista, con il cambio di location che questa volta ci porta in Brasile per assistere alla complicata love story tra i due protagonisti. Protagonisti che si trovano a dover affrontare problemi di non poco conto determinati dalla differenza di altezza tra loro: lei alta e slanciata, lui tozzo e basso. Ovviamente è il personaggio maschile, interpretato dall'ottimo Leandro Hassum - anch'egli vittima di una miniaturizzazione estetica, in quanto molto alto nella vita reale - a caratterizzare principalmente la verve comica del racconto.

Una commedia sufficiente

I tentativi dell'uomo di adattarsi a contesti pensati per persone molto più elevate sono infatti al centro delle gag più riuscite, come quando il nostro cerca di muoversi nella cucina di Ivana con conseguenze tragicomiche, o ancora quando non riesce a schiacciare i pulsanti dell'ascensore ed è costretto a farsi otto piani a piedi. Si potrebbe accusare la sceneggiatura di un eccessivo cinismo, ma d'altronde l'intero costrutto narrativo è impostato proprio su tali dinamiche, con buona pace del politicamente corretto.

E poi, d'altronde, il finale più che prevedibile garantisce il giusto riscatto di una figura che era già comunque esaltata dall'opinione pubblica per i suoi meriti, tanto da salvare la vita al Papa in sala operatoria: proprio i siparietti con il pontefice offrono alcuni dei passaggi più divertenti. Amore senza mezze misure paga principalmente la sua essenza derivativa; difficilmente chi avrà visto uno dei citati predecessori avrà voglia di sorbirsi una nuova riproposizione, ma nella sua ora e mezza di visione sa come divertire, senza eccellere ma lasciandosi guardare con semplicità.

Amore senza mezze misure Lei altissima, lui basso oltre misura tanto da essere etichettato con maligni epiteti: sarà comunque amore, nonostante gli innumerevoli ostacoli che la coppia si troverà ad affrontare? Una storia già vista, sia nell'originale argentino che nel più noto remake transalpino con Jean Dudardin, che rivive nuovamente in questa versione battente bandiera brasiliana. Non che il cambio di location sposti eccessivamente le coordinate di una sceneggiatura ormai risaputa, ma per chi fosse all'oscuro degli altri due film Amore senza mezze misure può garantire qualche risata semplice, all'insegna di un humour intuitivo giocato proprio sulla differenza d'altezza tra i due protagonisti.

6

Che voto dai a: Amore senza mezze misure

Media Voto Utenti
Voti: 0
ND.
nd