Recensione Ace Ventura - L'acchiappanimali

Jim Carrey è un bizzarro investigatore privato specializzato nel ritrovamento di animali smarriti alla ricerca di un delfino rapito in Ace Ventura - L'acchiappanimali, cult degli anni '90.

recensione Ace Ventura - L'acchiappanimali
Articolo a cura di

Ace Ventura è un investigatore privato specializzato nel ritrovamento di animali smarriti. Quando la mascotte dei Miami Dolphins, il delfino Fiocco di Neve, viene rapito pochi giorni prima del Superbowl, i dirigenti della squadra finalista decideranno di affidare proprio al particolare detective la ricerca del cetaceo. Con l'aiuto della bella capo pubblicista Melissa Robinson, Ace capirà ben presto, per via di un anello celebrativo, che il colpevole è un ex-membro del team dei Dolphins della stagione 1984: il punto è soltanto scoprire chi dei numerosi giocatori della squadra sia dietro il rapimento. A rendergli le cose più difficili vi è anche l'ostile atteggiamento delle forze di polizia, capitanate dall'inflessibile tenente Lois Einhorn, poco tollerante nei suoi confronti per via di comportamenti ben oltre sopra le righe.

Carrey Show

Prima del 1994 Jim Carrey era "soltanto" un comico televisivo abbastanza conosciuto negli States ma praticamente estraneo al resto del mondo. In quell'anno fatidico però l'attore ottenne un successo globale con l'uscita, a pochi mesi di distanza, di due veri e propri cult degli anni '90 quali Ace Ventura - L'acchiappanimali e The Mask - Da zero a mito. Proprio al film diretto da Tom Shadyac, primo di un dittico (preferiamo dimenticare il terzo episodio, privo di Carrey e incentrato su un anonimo Ventura Jr.) con protagonista per l'appunto lo strampalato detective, si deve la risonanza mondiale di un interprete purtroppo poco sfruttato negli anni zero rispetto al suo reale e sfaccettato valore. Vero e proprio protagonista assoluta di questa parodica indagine riguardante il mondo animale, Carrey regala qui uno one-man show da ricordare, capace di far passare in secondo piano tutte le negligenze di un film altrimenti fin troppo debole nella sua struttura narrativa, incentrata su una sequela di gag che trovano personalità nella strabiliante performance del suo interprete, in una sorta di tour de force da moderno Jerry Lewis sotto anfetamine. Una faccia e un corpo di gomma sui quali è sin troppo semplice plasmare una comicità fisico - verbale irrefrenabile, con situazioni che ricalcano in fase demenziale istinti da spy-movie (con tanto di musichetta di Mission: Impossible in sottofondo) e i classici stilemi del cinema poliziesco. Nonostante un discreto cast di supporto, in cui spicca la simpatica bellezza di Courteney Cox, le sequenze più registicamente riuscite sono quelle con protagoniste gli animali, in particolare l'ispirata riunione casalinga nella quale il Nostro viene circondato da (quasi) ogni tipo di essere vivente. Tutto è volutamente caratterizzato all'eccesso nell'introduzione dell'iconico personaggio, da uno stile di guida ben peggiore di quello del Frank Drebin di Una pallottola spuntata (1988) sino ai modi in cui si trova a interloquire (con l'apice raggiunto dal sedere parlante) o ancora nelle capigliature estreme con cui si trova suo malgrado conciato. Con apici di pura e contagiosa idiozia nella parte del manicomio, gli ottanta minuti di visione scorrono tra alti e bassi sempre equilibrati dalla magnetica stupidità di Carrey, capace di rendere interessante pure un epilogo ben più che improbabile anche per i canoni del filone.

Ace Ventura - L'acchiappanimali Diciamocelo, il personaggio di Ace Ventura avrebbe avuto probabilmente ben poca fortuna se il ruolo non fosse stato affidato a Jim Carrey, allora pressoché sconosciuto al pubblico mondiale. Ace Ventura - L'acchiappanimali è uno di quei rari film in cui la straripante performance dell'attore protagonista riesce a far passare in secondo piano difetti narrativi e registici, trasformando l'intera operazione in uno scatenato one-man-show dove le gag stesse traggono forza dalla mimica facciale e corporea del loro interprete. Tra volgarità assortite e scene che parodiano con più o meno efficacia i leit-motiv dei polizieschi - spy movie, gli ottanta minuti di visione scorrono in un lampo regalando risate spesso di grana grossa ma per buona parte, e per i meriti sopraccitati, contagiosamente irresistibili.

7

Che voto dai a: Ace Ventura - L'acchiappanimali

Media Voto Utenti
Voti: 12
7.9
nd