A-X-L - Un'amicizia extraordinaria, recensione dello sci-fi su Prime Video

Un prototipo di robot da guerra, modellato sulle fattezze di un cane, stringe amicizia con un ragazzo appassionato di motocross.

recensione A-X-L - Un'amicizia extraordinaria, recensione dello sci-fi su Prime Video
Articolo a cura di

A-X-L è il nome in codice di un rivoluzionario robot da guerra, le cui fattezze e intelligenza artificiale sono state ispirate a quelle del cane, da sempre considerato come l'animale più fedele all'uomo. Il prototipo, prossimo a essere vagliato dalle autorità militari per essere poi messo in produzione ed effettivamente impiegato sui campi da battaglia, fugge un paio di giorni prima della sperimentazione e si nasconde in alcuni container abbandonati nel deserto.
Proprio qui viene ritrovato dal giovane Miles Hill, un ragazzo considerato una promessa del motocross e per questo oggetto di invidia da parte di contendenti meno dotati. Miles dopo l'iniziale spavento riesce a domare il modello di A-X-L e instaura con questi un rapporto di reciproca fiducia e amicizia. Dopo aver presentato il suo nuovo "amico a quattro zampe" alla bella Sara, con cui scorre del tenero, il protagonista dovrà però vedersela sia con l'acerrimo rivale che con le forze governative, pronte a tutte pur di rimettere le mani su ciò che gli appartiene.

Passato e presente

La ormai imperante ossessione per il cinema e le atmosfere anni '80 ha fatto sia del bene che del male alle produzioni per il piccolo e per il grande schermo. Nel caso di A-X-L - Un'amicizia extraordinaria - disponibile nel catalogo di Amazon Prime Video - ci troviamo purtroppo a che fare con il secondo dei casi, giacché l'assunto di base tenta di recuperare senza troppa lucidità l'ingenuità di quell'iconico decennio aggiornando il tutto per le nuove generazioni. Il rifarsi al classico diventa qui un mero esercizio derivativo, dove tutto viene dato per scontato senza premunirsi di costruire una trama credibile e personaggi che esulino dal prevedibile schema.
Il confine tra buoni e cattivi è netto ma quel che potrebbe funzionare in un prodotto calibrato su determinati canoni risulta paradossalmente ridicolizzato dalla doppia anima del racconto, che adotta uno stile leggero e scanzonato e si ritrova altrove a scadere in una retorica serietà, rimanendo maldestramente sospeso tra un'improbabile verosimiglianza e un approccio avventuroso mai realmente accattivante.

Soluzioni improvvisate

Ne abbiamo viste di tutte i colori nel cinema di genere e ciò nonostante viene difficile credere alla creazione di un legame così solido tra un protagonista umano - il tipico ventenne preso di mira e con bella da salvare - e un cane robot, perlopiù sviscerato in maniera eccessivamente rapida e al di fuori di ogni logica di "programmazione artificiale". E di certo non aiutano le evoluzioni coreografiche di coppia tra il metallico quadrupede e il ragazzo alla guida della sua motocicletta, che risultano involontariamente ridicole.
Le dinamiche action sono oltremodo spente e banali e il cast - dove l'unico nome di spicco è Thomas Jane nelle vesti del padre del protagonista - non aiuta il pubblico a essere coinvolto nelle vicende del racconto. Racconto che il regista e sceneggiatore Oliver Daly, al suo esordio assoluto dopo aver finanziato il progetto su Kickstarter, dimostra di non saper né gestire né orchestrare, come confermato anche dalla meritata débâcle ai botteghini worldwide.

A-X-L - Un'amicizia extraordinaria Un prototipo di robot da guerra dalle fattezze canine fugge dal laboratorio in cui è stato progettato e stringe amicizia con un ragazzo appassionato di motocross: se la trama riporta alla mente toni e atmosfere anni '80, l'impressione purtroppo svanisce del tutto già dopo i primi minuti di visione. A-X-L - Un'amicizia extraordinaria, esordio dietro la macchina da presa di Oliver Daly, è un film che si ispira a determinati prototipi di lusso tentando di aggiornarli al cinema contemporaneo, ma il risultato è un pasticcio derivativo e spesso tendente al ridicolo involontario. Emozioni a tasso zero, risvolti narrativi sia forzati che prevedibili, effetti visivi non certo eccezionali e un cast anonimo mettono la pietra tombale su un'operazione sgangherata, con il fallimento al box office che dovrebbe aver scongiurato la realizzazione del suggerito sequel. Il film andrà in onda sabato 29 agosto alle 21.30 su ITALIA1 in prima visione tv.

4.5

Che voto dai a: A-X-L - Un'amicizia extraordinaria

Media Voto Utenti
Voti: 6
6.2
nd