A. I. Rising - Il futuro è adesso, la recensione del film di fantascienza

In questa produzione serba diretta da Lazar Bodroza, un esperto astronauta e un androide dalle sembianze femminili sono in viaggio verso Alfa Centauri.

recensione A. I. Rising - Il futuro è adesso, la recensione del film di fantascienza
Articolo a cura di

Prima Legge: "Un robot non può recar danno a un essere umano né può permettere che a causa del proprio mancato intervento un essere umano riceva danno".
Seconda legge: "Un robot deve obbedire agli ordini impartiti dagli esseri umani purché tali ordini non contravvengano alla prima legge".
Terza legge: "Un robot deve proteggere la propria esistenza purché questo non contrasti con la prima e la seconda legge".
Recitano così le tre leggi di Asimov, relative alla robotica, alla quale devono obbedire gli androidi e le intelligenze artificiali. Un ditkat sul quale si sono basati, e continuano a farlo, decine e decine di titoli fantascientifici per il piccolo e il grande schermo tra le quali troviamo anche questa produzione serba del 2018, presentata in varie kermesse di genere incluso il nostro Trieste Science+Fiction Festival.

Ma gli androidi sognano pecore elettriche?

La storia di A. I. Rising - Il futuro è adesso è ambientata nel 2148, dopo che il capitalismo ha portato al collasso del pianeta. Le sorti della società sono ora rette da un governo socialista che organizza missioni spaziali e Milutin, tra i più esperti astronauti, viene selezionato per un nuovo viaggio verso il sistema solare di Alfa Centauri.
L'unica condizione posta all'uomo è quella di accettare come compagna nel lungo tragitto l'androide Ninami. Quest'ultima è stata appositamente modellata, sia dal punto di vista estetico che psicologico, sulle preferenze di Milutin ed è in grado di sviluppare molteplici caratteri al fine di compiacerlo al meglio. Giorno dopo giorno il protagonista "sfrutta" sessualmente la donna artificiale ma più il tempo passa più egli inizia a provare qualcosa per lei, spingendolo ad una scelta che potrebbe complicare drasticamente l'esito del suo incarico.

Amore tra le stelle

Il film segna l'esordio dietro la macchina da presa del regista Lazar Bodroza, il quale tenta di approcciarsi al filone della sci-fi impegnata e umanista con uno sguardo volutamente criptico, concentrando la pressoché totalità del minutaggio sull'evoluzione del rapporto tra i due personaggi principali. A. I. Rising - Il futuro è adesso (disponibile anche nel catalogo di Amazon Prime Video) cerca di costruire un solido substrato drammatico e il contesto fantascientifico di sottofondo appare come un semplice espediente per parlare di altro, di amore e odio tra due individui costretti a trascorrere un lunghissimo periodo insieme: un legame ancor più complicato in quanto uno di loro è, appunto, un'androide.

La sceneggiatura prende diversi spunti da un recente classico a tema quale Ex Machina (2015) di Alex Garland e non è un caso che la sfera sessuale giochi un ruolo predominante all'interno della storia. L'astronauta sfrutta la sua compagna di viaggio per soddisfare i propri istinti finendo per provare un sentimento sincero per lei, emozione per la quale cerca un reciproco corrispettivo e che mette a forte rischio l'esito dell'intera missione.

La componente erotica è assai marcata, con l'attrice porno Stoya che si offre anima e corpo nel suo primo ruolo per il cinema e si presta a scene torride con il più navigato collega Sebastian Cavazza. Tra riferimenti psicologici, passaggi visionari e un tour de force finale ad alto tasso di tensione, la pellicola ha degli indubbi punti di fascino ma paga allo stesso tempo i limiti di un'impostazione monotematica che insiste eccessivamente sul proprio messaggio base, tralasciando quasi tutto il resto.

A. I. Rising - Il futuro è adesso Una fantascienza a sfondo etico che, tramite l'esaltazione sessuale, tenta di esplorare i limiti dell'animo umano e la potenziale presa di coscienza da parte di un'identità artificiale, tematica esplorata in tempi più o meno recenti da molteplici produzioni di genere. A. I. Rising - Il futuro è adesso piazza i due protagonisti, un esperto astronauta e un'androide dalle fattezze femminili, in un'astronave diretta verso Alfa Centauri, scatenando dinamiche erotiche e passionali nel crescendo del loro rapporto. La profondità emotiva, divisa tra lussuria - egoismo - altruismo, è la base portante di un racconto minimalista dove accade poco o nulla nella ripetitiva narrazione, più intenzionata a trasmettere un "qualcosa" che al mero intrattenimento di genere: una scelta rischiosa che affascina e irrita al contempo, per novanta minuti di visione capaci di dividere. Il film andrà in onda domenica 15 marzo alle 21.15 su CIELO TV in prima visione tv.

6

Che voto dai a: A. I. Rising - Il futuro è adesso

Media Voto Utenti
Voti: 2
5.5
nd