5 anni di fidanzamento, la recensione del film con Jason Segel ed Emily Blunt

In 5 anni di fidanzamento una coppia prossima al matrimonio vede per diversi motivi allontanarsi sempre di più la data del lieto evento.

recensione 5 anni di fidanzamento, la recensione del film con Jason Segel ed Emily Blunt
Articolo a cura di

Tom e Violet sono fidanzati da meno di un anno ma il loro rapporto è fondato su un amore sincero che li porta a decidere di sposarsi. Organizzano un party per annunciare la scelta ad amici e parenti e sembra che l'evento sia sempre più imminente, ma un giorno la ragazza riceve una chiamata dall'Università del Michigan per un post-dottorato che potrebbe spalancarle le porte della carriera da sempre sognata. La coppia si trasferisce così nella nuova città, ma qui Tom fatica a trovare lavoro come cuoco (mentre a San Francisco era uno dei più apprezzati) mentre per Violet comincia ad andare tutto a gonfie vele. Il rapporto tra i due si deteriora ogni giorno che passa e il matrimonio viene sempre rinviato, rischiando di mettere a rischio la stessa relazione.

Litigi d'amore

Produce Judd Apatow e si vede, nel bene e nel male. Il guru della commedia commerciale americana anni zero, spesso tendente su tonalità romantiche come in questo caso, affida al sodale Nicholas Stoller questa storia d'amore sui generis che segue da vicino gli alti e bassi di coppia nella relazione tra i due innamorati. La crisi del settimo anno qui si palesa ben prima, portando alla luce differenze apparentemente insanabili tra Violet e Tom, la prima concentrata sempre più sulla propria carriera ed il secondo passivo alle richieste della compagna fino al punto di diventare un'altra persona: una via del compromesso unilaterale non nuova al genere che qui, come prevedibile, segue un percorso abbastanza classico nella narrazione con ovvio lieto fine annesso. 5 anni di fidanzamento non è sicuramente privo di momenti spassosi, ma l'eccessiva durata di due ore abbondanti rischia alla lunga di stancare e il pericolo stereotipi fa più volte capolino in un film che ci ricorda come l'amore vero vinca sempre e comunque contro ogni ostacolo. Una comicità che, tolta qualche sporadica battuta, evita il cattivo gusto e la trivialità gratuita ma che al contempo non riesce mai ad essere veramente pungente, con tradimenti e riavvicinamenti seguenti lo status quo del filone. A mettere un po' più di pepe al tutto ci pensa il variegato cast, popolato da numerosi e gustosi personaggi secondari (tra cui un Chris Pratt "in carne"), con una frizzante alchimia tra i protagonisti Jason Segel (anche co-autore della sceneggiatura) ed Emily Blunt, con quest'ultima a destreggiarsi con magistrale autoironia nella commedia leggera.

5 anni di fidanzamento Una coppia di fidanzati prossima al matrimonio vede il lieto evento rinviarsi di anno in anno in seguito a proposte lavorative e trasferimenti dell'ultim'ora in questa commedia romantica senza infamia e senza lode dove alcune riuscite gag fanno da contraltare ad una durata eccessiva e schiava degli stereotipi. In 5 anni di fidanzamento ci si diverte con leggerezza grazie soprattutto all'eterogeneo cast, capace di nascondere ingenuità e forzature narrative, per un titolo figlio della scuola Judd Apatow, qui impegnato in veste di produttore. Il film andrà in onda stasera, giovedì 12 ottobre, alle 21.10 su LA5 in prima visione tv.

6

Che voto dai a: 5 anni di fidanzamento

Media Voto Utenti
Voti: 2
5.5
nd