21-12-2012 La profezia dei Maya, il mondo è di nuovo in pericolo

In questo catastrofico canadese, il 21 dicembre del 2012 il mondo si trova prossimo alla fine secondo la nota profezia dei Maya.

recensione 21-12-2012 La profezia dei Maya, il mondo è di nuovo in pericolo
Articolo a cura di

Un anziano scrittore è in possesso di un antico artefatto che gli concede il potere di vedere il futuro. Quando la Terra viene scossa da devastanti eventi climatici, che hanno inizio con la completa distruzione dell'area che solo poche ore prima comprendeva le acque del Mar Nero, il dipartimento della Difesa avvia le indagini e ritiene che le parole del romanziere, già autore in precedenza di un libro profetico, possano essere d'aiuto per la salvezza del pianeta.
In 21-12-2012 La profezia dei Maya l'autore ha inoltre richiesto alla sua casa editrice il colloquio con un giovane revisore, contattato insieme a un'esperta di antichi reperti: i due, all'insaputa l'uno dell'altro, arrivano nella casa dello scrittore trovandolo morto per cause naturali.
Prima di morire, il "veggente" aveva comunque previsto tutto, lasciando loro un video nel quale li informa dell'imminente fine del mondo. L'unico mezzo per evitarla risiede proprio nel suddetto artefatto, e le visioni da esso generate dovranno aiutare la novella coppia nel disperato tentativo di evitare la definitiva catastrofe... peccato solo che qualcuno ai piani alti degli organi militari stia tramando contro di loro.

A che ora è la fine del mondo?

Il 12 dicembre 2012 è stata una data che ha coinvolto l'opinione pubblica mondiale, con la profezia Maya che annunciava la fine dei tempi. Come tutti ben sappiamo tale teoria è stata, fortunatamente, smentita dai fatti, nel periodo precedente però diverse produzioni per il piccolo e il grande schermo hanno cavalcato l'onda catastrofica. Tra le pellicola a tema più famose vi è senza dubbio il 2012 (2009) di Roland Emmerich, ma in tanti si sono cimentati con budget assai più risicati nell'apocalittico argomento: tra questi il regista Jason Bourque che, proveniente da una carriera di stampo prettamente televisivo, realizza nell'estate antecedente il fatidico giorno "finale" un b-movie imbastito proprio sull'infausta previsione dell'antica popolazione mesoamericana.
Battente bandiera canadese, 21-12-2012 La profezia dei Maya (adattamento descrittivo del ben più suggestivo titolo originale Doomsday Prophecy) ha inizio nel Nord della Bulgaria per poi trasportarci in giro per il mondo, con particolare attenzione per l'ambientazione statunitense (tra le prima città a essere rase al suolo vi è non a caso New York) e riferimenti e citazioni ad altri Paesi del globo, Italia inclusa quando si sostiene sia collassata nel Mediterraneo.

Passato e presente

Come nella maggior parte delle occasioni similari, le ambizioni narrative non trovano adeguato riscontro nell'effettiva messa in scena, con effetti speciali in CG di dubbia qualità e una sceneggiatura spesso popolata di personaggi inutili intenti ad affrontare una vera e propria corsa contro il tempo pur di salvare l'umanità. 21-12-2012 La profezia dei Maya tenta di variare parzialmente le carte in tavola imbastendo un sotto-testo fantastico, con le visioni generate da un antico manufatto finito nelle mani di un giovane correttore che, insieme a una bella archeologa, si ritrova a essere l'ultima speranza per il mondo intero. Profezie nelle profezie quindi, con tanto di figure secondarie interpretate da nativi indiani che, affidandosi agli spiriti, si trovano a essere elemento determinante nell'ardua missione e agenti della sicurezza nazionale a porsi quali ago della bilancia anche nei confronti di militari corrotti.
Peccato che il tutto finisca in un calderone ricco di forzature sempre più marcate, con dinamiche action/thriller dalla suspense pressoché nulla e interpretazioni da parte del pur eterogeneo cast che si rivelano anonime e incapaci di suscitare un sincero coinvolgimento empatico nello spettatore, trascinato per inerzia a un finale ancor più improbabile che coinvolge anche assurdi fenomeni intergalattici.

21-12-2012 La profezia dei Maya Il 21 dicembre 2012, secondo la profezia Maya il mondo avrebbe vissuto le sue ultime ore. Come ben sappiamo tale previsione non si è avverata, ha preso vita però - all'inizio del nuovo millennio - un proliferare di romanzi e produzioni cinematografiche e televisive dedicate all'argomento. 21-12-2012 La profezia dei Maya, di provenienza canadese, è una di queste ultime e adatta l'apocalittico contesto ai più canonici stilemi dei b-movie catastrofici, con personaggi di cartapesta impegnati in una disperata missione per salvare l'umanità intera. Pessimi effetti speciali, assenza di autoironia ed eventi via via sempre più improbabili e scientificamente irricevibili caratterizzano i novanta minuti di visione, tirando in ballo cospirazioni militari, oggetti magici e fenomeni spaziali in un meltin'pot dedicato solo ai più strenui aficionados del filone. Il film andrà in onda mercoledì 12 dicembre alle 21.15 su CIELO TV per il ciclo A che ora è la fine del mondo?

4

Che voto dai a: 21-12-2012 La profezia dei Maya

Media Voto Utenti
Voti: 3
3
nd