Intervista Dracula Untold: Sarah Gadon

A tu per tu con la moglie di Dracula: il nostro incontro con la bella Sarah Gadon, attrice canadese co-protagonista di Dracula Untold, l'appassionante action horror che rinarra le origini del Principe della Notte.

intervista Dracula Untold: Sarah Gadon
Articolo a cura di

Debutterà nei cinema il prossimo 30 ottobre Dracula Untold di Gary Shore, un epico fantasy che ripercorre i retroscena che hanno condotto alla genesi del famigerato conte succhiasangue nato dalla penna di Bram Stoker e reso famoso su celluloide da Bela Lugosi e Christopher Lee, prima che Francis Ford Coppola, nel 1992, vi calasse nella parte Gary Oldman. Nel film distribuito da Universal la parte del leone (o meglio, del pipistrello) spetta a Luke Evans, del quale vi abbiamo proposto la nostra intervista ieri, a quest'indirizzo. Oggi rivolgiamo la nostra attenzione alla bella Sarah Gadon, attrice canadese attiva soprattutto nell'ambito del piccolo schermo, ma che abbiamo anche avuto modo di vedere al cinema in The Amazing Spider-man 2 - Il potere di Electro (2014) di Marc Webb e in A dangerous method (2011), Cosmopolis (2012) e Maps to the stars (2014), tutti diretti da David Cronenberg. Ci ha raccontato di come ha vissuto il suo ruolo nel film, della letteratura gotica, del suo lavoro con Cronenberg e dei suoi modelli ispiratori. Ecco a voi... la moglie di Dracula!

L'amata delle tenebre

Quale aspetto del tuo personaggio hai trovato maggiormente interessante?
Sarah Gadon:
Moltissime cose mi piacciono del personaggio che interpreto, dai forti valori morali. Per esempio, una delle cose che maggiormente apprezzo è il suo amore per il marito e per la sua vita.

Delle scene che hai girato, invece, quale preferisci?
Sarah Gadon: Anche delle scene che ho girato me ne sono piaciute molte, ma, di sicuro, una delle più forti è quella in cui sto per cadere dalla torre. Quando l'ho rivista sul grande schermo sono rimasta stupita di quello che il cinema riesce a fare.

Quanto hai in comune con il tuo personaggio?
Sarah Gadon: Posso essere molto vicina a lei a causa delle sue convinzioni e per la maniera in cui lotta per esse.

Quale è il tuo rapporto con il romanzo di Bram Stoker?
Sarah Gadon: Mi piace molto il romanzo di Bram Stoker, ma amo la letteratura gotica in generale, come Frankenstein di Mary Shelley e Jane Eyre.

Con i film su Dracula, invece, che rapporto hai?
Sarah Gadon: Non so se li ho visti tutti, ma alcuni mi sono particolarmente piaciuti, come il Dracula di Francis Ford Coppola. In un certo senso, fare questo film è stato come partire da quello e tornare alle origini. Sono sempre stata una fan dei vampiri, infatti mi piace tanto anche Buffy, l'ammazzavampiri.

Quali film ti piace guardare?
Sarah Gadon: Guardo tutto perché amo il cinema e ho studiato cinematografia all'università. Guardo i film in IMAX, in tv e anche i documentari; poi mi piace il cinema giapponese, ma anche quello francese e quello italiano, al quale sono molto legata.

Tra l'altro, hai interpretato tre film di David Cronenberg...
Sarah Gadon: Sì, sono molto orgogliosa di aver preso parte a Maps to the stars, che è un film straordinario, e sono molto grata di aver lavorato con David Cronenberg. La nostra collaborazione ha cambiato completamente la mia prospettiva su questo lavoro, perché penso che lui non mi abbia mai voluto insegnare nulla consapevolmente, piuttosto mi ha cambiata e ispirata.

Come rapporti la tua moglie di Vlad alle spose di Dracula?
Sarah Gadon: Io preferisco pensarlo come mio marito. È un film di Dracula, con la repressione della sessualità e della passione, invece a me piace pensare che la loro storia inizi con uno stato di amore puro, non c'è nulla di proibito. È una storia d'amore quasi classica.

Hai dei maestri e modelli di riferimento?
Sarah Gadon: Ci sono tantissime persone. Per esempio, Agnès Varda, che ha fatto film di tutti i tipi fino al 2010 ed è sempre rimasta onesta, continuando nei suoi valori e nella sua visione. Per me è straordinaria.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Sarah Gadon: All'inizio dell'anno ho lavorato con Mika Kaurismäki per il suo The girl king, poi ho interpretato Girls' night out di Julian Jarrold e, alla fine di questo mese, dovrei iniziare le riprese di The 9th life of Louis Drax.

C'è un ruolo che ti piacerebbe interpretare?
Sarah Gadon: Mi piace molto il ruolo che ricopro in The 9th life of Louis Drax, perché è alla Hitchcock. Poi, mi piacerebbe lavorare con molte attrici, da Tilda Swinton a Meryl Streep. Per quanto riguarda i registi, invece, mi sarebbe piaciuto molto lavorare con Vittorio De Sica, ma vorrei anche continuare ad essere diretta da David Cronenberg, perché con lui mi sembra sempre di crescere. Poi potrei citare Luca Guadagnino, Sofia Coppola, sono tantissimi i registi con cui mi piacerebbe lavorare.

Che voto dai a: Dracula Untold

Media Voto Utenti
Voti: 17
7.2
nd