Ultime uscite al cinema del week end - i film del 9 aprile 2016

di
Sono variegati e diversi tra loro i film usciti nel corso della prima settimana di aprile. Ce n'è per tutti i gusti: Regine, cacciatori, scienziati, piloti, artisti e persino improbabili agenti segreti hanno invaso le nostre sale cinematografiche pronti a portare al cinema nuovo pubblico. Cosa sceglierete tra le novità?


Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio
: ll fantastico mondo inaugurato con Biancaneve e il Cacciatore si espande e svela come i destini di Eric e della perfida Ravenna siano ancora profondamente e pericolosamente intrecciati. Nel cast tornano Charlize Theron e Chris Hemsworth, affiancati da new entry come Jessica Chastain.

Victor - La storia segreta del dottor Frankenstein: Conosciamo tutti la storia di Frankenstein, o forse no? La nuova versione, con protagonisti James McAvoy e Daniel Radcliffe nei panni dello scienziato e del suo assistente Igor, ci racconta una nuova e stravagante versione dei fatti.

Veloce come il vento: Giulia De Martino viene da una famiglia che da generazioni sforna campioni di corse automobilistiche, e la passione per i motori scorre da sempre nelle sue vene. Un giorno suo fratello Loris, ex pilota ormai totalmente inaffidabile ma dotato di uno straordinario sesto senso per la guida, fa ritorno nella sua vita. Che sia l’occasione per riscoprire un rapporto fraterno e vincere sull’asfalto e nella vita?

Grimsby - Attenti a quell’altro: In vista di un nuovo e delicatissimo incarico, uno scrupoloso agente segreto appartenente ai Black Ops inglesi (Mark Strong) si vede costretto ad allearsi con lo scalcagnato fratello hooligan (Sacha Baron Cohen). I due, che non si sono frequentati per molti anni, saranno coinvolti loro malgrado in un fiume di rocambolesche avventure tra azione e spionaggio.

Mister Chocolat: La straordinaria storia vera di un grande artista. Dal circo al teatro, dall'anonimato alla fama, il film narra del destino del clown Chocolat (Omar Sy), il primo artista nero in Francia. Il duo formato insieme a Footit (James Thierrée), divenne un sodalizio artistico molto popolare nella Parigi della Belle Époque. Almeno fino a quando questioni legate al denaro, al gioco d'azzardo e alla discriminazione razziale non compromisero l’amicizia e la carriera di Chocolat.