ROMA 2012

Tutti i (sorprendenti) premi assegnati al Festival di roma 2012

di

Marc'Aurelio d'Oro a Marfa Girl di Larry Clark, doppio premio (miglior regia e miglior interprete femminile) a E la chiamano estate di Paolo Franchi: ed è subito "scandalo" al Festival del Film di Roma. Gli altri trofei, assegnati tra gli altri ad Alì ha gli occhi azzurri e Main dans la main, sono così passati quasi inosservati.

Può capitare che la Giuria di un Festival premi film poco graditi a pubblico e critica: tuttavia Marfa Girl non era certamente tra i favoriti, mentre E la chiamano estate è stata la pellicola più fischiata della kermesse, e che vincesse qualcosa era assolutamente escluso, perlomeno nell'opinione comune. Seguiremo con curiosità le dichiarazioni di Franchi in merito, nei prossimi giorni. 
Nel frattempo, eccovi l'elenco completo dei premiati. 
- Marc'Aurelio d'Oro per il miglior film: Marfa Girl di Larry Clark
- Premio per la migliore regia: Paolo Franchi per E la chiamano estate
- Premio Speciale della Giuria: Alì ha gli occhi azzurri di Claudio Giovannesi
- Premio per la migliore interpretazione maschile: Jérémie Elkaïm per Main dans la main
- Premio per la migliore interpretazione femminile: Isabella Ferrari per E la chiamano estate
- Premio a un giovane attore o attrice emergente: Marilyne Fontaine per Un enfant de toi
- Premio per il migliore contributo tecnico: Arnau Valls Colomer per la fotografia di Mai morire
- Premio per la migliore sceneggiatura: Noah Harpster e Micah Fitzerman-Blue per The Motel Life
- Premio CinemaXXI (riservato ai lungometraggi): Avanti Popolo di Michael Wahrmann
- Premio Speciale della Giuria - CinemaXXI (riservato ai lungometraggi): Picas di Laila Pakalnina
- Premio CinemaXXI Cortometraggi e Mediometraggi: Panihida di Ana-Felicia Scutelnicu
- Premio Prospettive per il migliore Lungometraggio: Cosimo e Nicole di Francesco Amato
- Premio Prospettive per il migliore Documentario: Pezzi di Luca Ferrari
- Premio Prospettive per il migliore Cortometraggio: Il gatto del Maine di Antonello Schioppa
- Menzioni speciali: Cosimo Cinieri e in memoria di Anna Orso per La prima legge di Newton
- Premio alla migliore opera prima e seconda: Alì ha gli occhi azzurri di Claudio Giovannesi
- Menzione speciale: Razzabastarda di Alessandro Gassman
- Premio del Pubblico BNL per il miglior film: The Motel Life di Gabriel Polsky, Alan Polsky