Toshirō Mifune rifiutò sia il ruolo di Obi-Wan Kenobi che quello di Darth Vader

di

Toshirō Mifune, attore leggendario e protagonista di numerosi film di Akira Kurosawa come I sette samurai, Rashōmon e La sfida del samurai, avrebbe rifiutato sia il ruolo di Obi-Wan Kenobi che quello di Darth Vader.

A svelarlo è stata la figlia dell’attore, che ha partecipato ad un evento a Tokyo con Steve Wozniak per annunciare il Tokyo Comic Con del 2016. “Ho sentito da mio padre che gli venne offerto il ruolo di Obi-Wan Kenobi, ma che era preoccupato di come il film sarebbe stato visto e che avrebbe potuto sminuire l'immagine dei samurai, ai quali Lucas si era molto ispirato. A quel tempo, i film di fantascienza non venivano presi sul serio come accadde più tardi” ha detto la figlia di Mifune. Lucas, del resto, non ha mai fatto mistero dell'influenza del cinema giapponese sul suo lavoro, e di Kurosawa in particolare (fonte di ispirazione anche di J.J. Abrams per Il Risveglio della Forza). Pare che Lucas tenesse moltissimo ad avere Mifune nel suo film, tanto da offrirgli in seguito anche la parte di Darth Vader, a volto coperto. Parte della storia di Star Wars sarebbe stata influenzata proprio dal classico del 1958 La fortezza nascosta di Kurosawa, interpretato proprio da Mifune. Allo stesso evento, gli attori Ian McDiarmid, che ha interpretato l’Imperatore Palpatine, e Ray Park che ha avuto il ruolo di Darth Maul ne La Minaccia Fantasma, hanno parlato del loro rispetto per Toshirō Mifune e del loro amore per la cultura giapponese.