Tagliati sette secondi dall'edizione inglese di The Hunger Games

di

Il rating per un film è molto importante. In America molto spesso sono scoppiate polemiche per abbassare il rating di un film e renderlo così accessibile ad un pubblico maggiore. Non sorprende dunque la decisione presa dalla British Board of Film Classification (BBFC) che ha deciso di tagliare sette secondi del film The Hunger Games per ottenere il rating 12A.

Chi segue il cinema approfonditamente sa che in Italia, rispetto ai paesi di lingua inglese, siamo molto più permissivi su quello che può essere detto e mostrato in un film che non sia vietato ai minori di 14 anni, ovvero un PG-13 in Usa e un 12A in UK. In America l'MPAA è stato al centro di diverse polemiche negli ultimi anni in quanto tende ad essere più severo con il linguaggio adottato in un film piuttosto che con la violenza presente nella pellicola, si hanno così casi in cui per una parolaccia di troppo molte commedie o film drammatici si vedono affibbiare il rating R (VM-14) e film con scene di violenza e sangue se la cavano con un PG-13. In Inghilterra invece la situazione è ribaltata, se film come Il discorso del re non sono stati penalizzati con un divieto per il linguaggio presente nella pellicola, pellicole come The Human Centipede 2 sono state bandite dal paese per poi essere distribuite con un VM-18 anni e l'uso della censura.
Nel caso di The Hunger Games, la pellicola di Gary Ross è stata concepita per ottenere un PG-13 in Usa ma il BBFC non è stato dello stesso avviso. La Commissione voleva dare al film il certificato 15 che corrisponde al nostro VM-14, impedendo ad una grossa fetta del pubblico per cui è stato realizzato questo film di vederlo. Riportiamo di seguito la motivazione del BBFC per la censura e il rating, attenzione SPOILER:
"La compagnia ha scelto di fare dei tagli per ottenere la classificazione 12A. Un numero di tagli sono stati realizzati in una scena per ridurre l'enfasi sul sangue e sulle ferite. Questi tagli, che sono stati implementati digitalmente rimuovendo schizzi di sangue e sangue dalle ferite e dalle armi sono stati fatti secondo le linee guide e la politica del BBFC. Era disponibile una versione non tagliata con classificazione 15. Questi tagli si aggiungono a quelli precedentemente consigliati dopo aver visto una versione incompleta del film".
Con il rating 12A i bambini possono andare a vedere The Hunger Games solo se accompagnati da un adulto. Nonostante questa 'purificazione' del film il tema centrale rimane però integro: ovvero l'utilizzo della violenza da parte dei giovani partecipanti, che sfocia nell'omicidio, per intrattenere e dominare la popolazione. C'è da chiedersi se in casi come questo è giusto censurare la realtà delle conseguenze di azioni così brutali o se sia meglio rendere disponibile a un pubblico più vasto una storia di questo genere valendosi della censura.

Hunger Games

Hunger Games
  • Distributore: Warner Italia
  • Genere: Azione
  • Regia: Gary Ross
  • Interpreti: Jennifer Lawrence, Willow Shields, Latarsha Rose, Woody Harrelson, Stanley Tucci, Wes Bentley, Elizabeth Banks, Lenny Kravitz, Donald Sutherland, Toby Jones
  • Sceneggiatura: Gary Ross, Suzanne Collins, Billy Ray
  • Sito Ufficiale: Link
  • +

Nelle sale Italiane dal: 01/05/2012

incasso box office: 2.867.367 Euro

Nelle sale USA dal: 23/03/2012

incasso box office: 392.000.000 Euro

che voto dai a Hunger Games?

7.4

media su 50 voti

Inserisci il tuo voto