Venezia 2012

Strategie europee per il cinema: dati contrastanti per il mercato italiano

di

Tenutosi nella giornata di oggi a Venezia e supportato dal MiBAC, realizzato da ANICA e ANEC, il convegno delle Strategie Europee per il Cinema ci offre un rapporto della situazione cinematografica del vecchio continente.

Il mercato italiano se confrontato con altri stati europei come la Francia e la Germania risulta in evidente affanno per quanto riguarda i biglietti venduti, nel 2011 abbiamo 111 milioni nel bel paese, 216,6 in Francia, 171,6 in Gran Bretagna e 129,6 in Germania. I film nazionali prodotti, sempre nel 2011, però si posizionano su una percentuale del 41,7% rispetto al 37,8% della Francia. Male i finanziamenti pubblici concessi in Italia rispetto ai nostri vicini, 185,8 milioni di euro, in Germania 344,1 milioni, in Gran Bretagna sono concessi 365,9 milioni mentre in Francia addirittura 632,9. C'è comunque da segnalare che l'apporto dei privati in Italia è piu' alto rispetto alla media europea, ma nonostante questo l'investimento italiano in ambito produttivo si ferma a 423 milioni di euro laddove in Francia si registrano investimenti nel 2011 pari a 1389 milioni. Buoni il numero dei film prodotti nel 2011 pari a 146, 92 in Germania, 90 in Gran Bretagna ma 207 in Francia. 6 euro e 3 centesimi è il prezzo medio dei biglietti sia in Francia che Italia, di poco superiore a 6,8 in Germania e 7,4 in Gran Bretagna.