Marvel Studios: Kevin Feige parla della problematica relativa ai villain

di
I film Marvel Studios piacciono al grande pubblico ma anche il fan più accanito riconosce che c'è un punto debole: i villain. In una nuova intervista con io9, il presidente dello studio Kevin Feige ne ha parlato apertamente.

"Per noi è importante cosa serve alla storia di più e cosa serve di più all'eroe. Una delle più grosse critiche che ci muovono è che noi ci concentriamo più sui nostri eroi che i villain, e probabilmente è vero" spiega Feige "Prendiamo Ronan di Guardiani della Galassia. Lee Pace ha fatto un lavoro straordinario, ma il suo compito era quello di andare contro i nostri eroi e farli riunire in un team. Loki è un gran personaggio ma è utile alla storia di Thor. Zemo contribuisce al conflitto tra Iron Man e Captain America in Civil War".

"Anche Ayesha e Taserface in Guardiani della Galassia vol.2 serviranno alla trama, anche se saranno meno ambiziosi di Ronan. Ayesha vuole ucciderli perché l'hanno offesa, e Taserface vuole guidare i Ravagers perché pensa che Yondu abbia preso una decisione sbagliata.". Ma, come anticipato, Feige conferma che questa problematica non durerà per sempre, citando il ruolo da 'protagonista' di Thanos in Avengers: Infinity War.

FONTE: io9 Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti