Marvel Studios: Josh Brolin parla di Thanos

di

Josh Brolin è tornato a parlare, in maniera più dettagliata, del suo ruolo nell'universo cinematografico Marvel: Thanos. L'attore ha parlato del perché ha accettato la parte, del contratto multi-film e di altro ancora.

"Conoscevo da anni il co-presidente dei Marvel Studios, Louis D'Esposito. E' stato il primo a contattarmi, poi il produttore Jeremy Latcham. E infine ho incontrato Kevin Feige" spiega Brolin "ho rifiutato un sacco di film simili. Non della Marvel, ma un sacco di film simili. Ma quando hanno iniziato a parlarmi della storia e del fatto che in un film dove c'ero io poteva apparire Captain America o Hulk... amo tutto questo. Lo amo perché queste persone adorano per primi queste storie. Un'altra cosa che amo è che non ingaggiano registi che facevano video musicali in passato. Ingaggiano sempre filmaker che hanno realizzato delle storie. Se guardate James Gunn ha fatto anche delle web series ma erano comunque storie".

"Queste persone ci sono veramente dentro. Sanno cosa fare. Non ho deciso di accettare solo perché la Marvel va di moda ora, assolutamente no" rivela e afferma che gli piacerebbe molto, in futuro, scontrarsi con il Tony Stark di Robert Downey Jr.. Parlando del legame del personaggio con Morte, spiega "Adoro quel rapporto. Potete prendere Dwight, che interpreto in Sin City - Una donna per cui uccidere, pomparlo e avreste Thanos. Non è un personaggio motivato dalla distruzione, no. E' motivato da una donna".

Riguardo il suo multi-contratto, Brolin afferma di averlo firmato senza problemi e che "per ora so di sicuro quale sarà uno dei prossimi film in cui apparirò. Non so nemmeno quale arco narrativo avrà, ne ho un'idea. E ci sono uno o due film in più di cui non so nulla".

FONTE: IGN
Quanto è interessante?
0