Marvel Studios: facciamo il punto su Spider-Man e gli altri franchise

di

Come aveva anticipato Latino Review a gennaio, l'accordo tra i Marvel Studios e la Sony Pictures per integrare Spider-Man all'Universo Cinematografico Marvel è stato siglato ufficialmente. Ma questo cosa vuol dire per il personaggio? Facciamo il punto, così che la situazione sia chiara per tutti.

Il personaggio è tornato ai Marvel Studios e, come già detto, farà parte dell'universo creato dalla Casa delle Idee in tutti questi anni a partire da Iron Man (2008) ma i diritti fisici restano in mano alla Sony; quest'ultima, infatti, continuerà a finanziare e distribuire i film stand-alone sull'Uomo Ragno mentre le decisioni creative spettano, ovviamente, ad entrambe (anche se la Sony, stando al comunicato, avrà l'ultima parola).

E' una situazione che va a favore di entrambe: la major hollywoodiana non perderà i diritti, continuando a racimolare denaro dall'incasso delle pellicole; la Casa delle Idee, invece, potrà sfruttare Spider-Man nei suoi film, "una cosa fortemente voluta dai fan".

Come anticipato dai rumor, vedremo un nuovo Arrampicamuri, con un nuovo attore a vestirne i panni. Secondo i report, sarà un soft-reboot, ovvero un reboot in piena regola ma senza rinarrare in maniera estesa le sue origini (pensate a L'incredibile Hulk). Ed, infatti, già si parla di una possibile presentazione nel prossimo Captain America: Civil War in arrivo a maggio 2016 dove, stando alle voci di corridoio, Peter Parker sarà Spidey già da tempo. Successivamente, avrà la sua pellicola stand-alone nel 2017 per poi tornare, almeno secondo i rumor, in Avengers: Infinity War.

Ma chi dirigerà questo nuovo inizio? Per ora non lo sappiamo ma se tanto ci dà tanto, potrebbe essere Drew Goddard. Con il posticipo (a data da destinarsi) del progetto 'Sinistri Sei', Goddard potrebbe essere l'uomo giusto per dirigere l'adattamento per due semplici motivi:

  1. La Sony si fida di lui (avendoci lavorato a stretto contatto in precedenza per film come Cloverfield e World War Z, ed essendo già al lavoro sul film dei Sinistri Sei);
  2. Allo stesso tempo, anche la Marvel si fida di lui (essendo un grande amico e collaboratore di Joss Whedon, per il quale ha scritto diversi episodi di Buffy l'Ammazzavampiri e avendo diretto Quella casa nel bosco; inoltre ha scritto anche alcuni episodi del nuovo serial su Daredevil).

Insomma, una vecchia conoscenza e non un'incognita. A questo proposito, andrebbe anche analizzato un tweet (di qualche settimana fa) dello showrunner di 'Daredevil' Steven S. DeKnight che, in risposta ad un tweet di un fan, ha risposto senza tanti problemi: "Se c'è una persona che potrebbe realizzare un bel film su Spidey, quello è di sicuro Drew Goddard". Interessante.

A proposito dei Sinistri Sei, va detto che potrebbe finire per esser cancellato definitivamente oppure realizzato tra qualche anno (magari integrato direttamente in un capitolo stand-alone su Spider-Man?). La Sony vuole realizzare il film ma 'attualmente sta ripensando all'intero progetto alla luce del nuovo accordo'. Con Spider-Man già in attivo in questo Marvel Universe, non ci stupirebbe vedere già nati anche i Sinistri Sei...

E con questa notizia su Spidey, ovviamente, arriviamo al capitolo "diritti". Quali sono i personaggi che ancora non sono in mano alla Marvel? Gli X-Men - comprensivi di tutti i villain e personaggi secondari, di Wolverine, Gambit e Deadpool - e i Fantastici 4 - anche qui, inclusi villain, personaggi secondari, Silver Surfer e Galactus - che sono in mano alla Twentieth Century Fox. Situazione ambigua, invece, quella di Namor. I diritti dovrebbero ancora essere in mano alla Universal. Tutto il resto, tutti i personaggi che vi vengono in mente da questo vastissimo Universo, sono in mano alla Marvel. Si, anche Spider-Man (anche se, alla fine, sarà in co-proprietà con Sony).