La prima regola del fight club è che non si parla del Comic Book di Fight Club 2

di
INFORMAZIONI FILM

Si sa, le regole sono fatte per essere infrante, e l'autore Chuck Palahniuk sta rompendo una di quelle tra le più grandi, parlando a riguardo del suo lavoro forse più famoso e amato, Fight Club, e del sequel che sta scrivendo per la Dark Horse Comics. Maggiori dettagli saranno annunciati in uno speciale panel dedicato a Fight Club al Comic-Con di San Diego entro questa settimana, ma la notizia chiave è questa: una collana di 10 numeri editi della Dark Horse Comics illustrati da Cameron Stewart arriveranno nel maggio 2015. Dopo il salto potete ammirare il materiale illustrativo promozionale che è stato rilasciato in concomitanza all'annuncio.

"Fight Club 2 si svolge sia nel futuro che nel passato. Riprende un decennio dopo la fine del libro originale, dove il protagonista è sposato con l'altrettanto problematica Marla Singer, e ha un figlio di 9 anni di nome Junior. Cornelius, che fa da voce narrante, sta compromettendo il suo rapporto con il figlio così come suo padre aveva fatto con lui molti anni prima". Parlando a USA Today, Palahniuk stuzzica l'hype dei fan suggerendo anche il ritorno dell'iper psicopatico Tyler Durden che, secondo l'autore: "è un qualcosa che forse è stata in giro per secoli e non è solo questa specie di aberrazione vincolata alla psiche". L'organizzazione chiamata Progetto Mayhem non si è mai fermata, e questa volta il narratore dovrà fare i conti con il rapporto figliare e la distruzione del sistema. Diretto da David Fincher e interpretato da Brad Pitt, Edward Norton ed Helena Bonham-Carter, la versione cinematografica di Fight Club è uscita nel 1999.
La prima regola del fight club è che non si parla del Comic Book di Fight Club 2