L'Odissea: Warner Bros. prepara una versione space opera

di
INFORMAZIONI FILM

In Italia siamo parecchio avvezzi alle opere di Omero, studiate in tutti i licei della penisola. Non altrettanto accade in altri paesi, compresi gli Stati Uniti, che guardano all'Iliade e all'Odissea in termini molto più 'esotici' di quanto non facciamo noi. Curiosamente, a differenza di altri poemi classici le opere del cantore cieco non hanno visto molte trasposizioni filmiche. Nel 2004 abbiamo però avuto Troy, blockbuster con tutti i crismi, targato Warner Bros., che ora torna all'attacco con il 'sequel' del primo libro, anche se in realtà sarà un'operazione completamente nuova e si distaccherà notevolmente dal film di Wolfgang Petersen. Il motivo? Sarà ambientata nello spazio!

Proprio così. Una space opera in tutto e per tutto, aperta a possibilità di franchise, ambientata nello spazio profondo ispirandosi largamente ai racconti delle avventure di Ulisse cantati da Omero. I dettagli in merito sono ancora pochi, se non che l'idea di Terry Douglas sarà sviluppata dallo sceneggiatore James DiLapo, mentre sarà prodotta insieme a Kasidokostas Latsis, Jeff Clifford e David Heyman (il Re Mida di Harry Potter).L'idea è bizzarra e sta facendo discutere. A noi italiani, tuttavia, oltre che ricordare i pomeriggi passati sui libri di scuola, ricorda un certo anime della Tokyo Movie Shinsha che vantava i disegni di tre mostri sacri dell'animazione nipponica... coincidenza?
FONTE: Collider
Quanto è interessante?
0
L'Odissea: Warner Bros. prepara una versione space opera