L'Istituto Giapponese di Cultura compie 50 anni e presenta una rassegna di cinema nipponico

di

L’Istituto Giapponese di Cultura compie 50 anni. Fondato il 12 dicembre 1962, nel corso di mezzo secolo di storia, è stato una finestra aperta sul Giappone e base per lo svolgimento dell’attività di promozione culturale internazionale. Oltre a mostre, concerti, spettacoli e conferenze, ha dato ampio spazio al cinema giapponese, presentando film di registi di culto, quanto opere di cineasti meno conosciuti in Occidente. Per raccontare con le immagini attinte dalla settima arte i nostri primi cinquant’anni, abbiamo puntato l’obiettivo su alcuni dei registi più rappresentativi di ogni decennio, dagli anni ‘60 al 2000. Per ciascun regista sono stati selezionati tre film, scelti tra quelli che meglio identificano la personalità dell’autore o il genere di riferimento.

Quindici i lungometraggi in programma, tra cui The Burning Sunset (Yuhi ni akai ore no kao, 1961), di Masahiro Shinoda, Red Peony Gambles her Life (Hibotan bakuto - Oryu sanjo, 1970) di Tai Kato, Kagero-za (1981) di Seijun Suzuki, HANA-BI di Takeshi Kitano (1997), Happy Flight (2008) di Shinobu Yaguchi. Un viaggio a ritroso nel tempo per ripercorrere tappe fondamentali della storia del cinema e della nostra realtà, che ci auguriamo abbia contribuito in questi anni ad approfondire la conoscenza della cultura giapponese in Italia. La rassegna si terrà da domani, giovedi 10 gennaio a martedi 19 febbraio 2013. A questo indirizzo il comunicato stampa.