Il piccolo Niccolò Calvagna conquista il Premio Biraghi

di

Il Presidente Laura Delli Colli e il Direttivo Nazionale del Sindacato Giornalisti Cinematografici Italiani hanno deciso di assegnare una Menzione Speciale Premio Biraghi al piccolo Niccolò Calvagna per le sue interpretazioni in “Un Natale stupefacente” (2014) di Volfango De Biasi e “Mio papà” (2014) di Giulio Base.

Un riconoscimento prestigioso e, allo stesso tempo, una soddisfazione non da poco, considerando che è la prima volta che un premio di così grande importanza viene attribuito a un bambino.
Prossimamente lo vedremo nella fiction Rai “Il sistema”, accanto a Claudio Gioé e Gabriella Pession, ma chi segue l’universo della Settima arte tricolore ha già avuto modo di apprezzarlo, tra l’altro, in “Anni felici” (2013) di Daniele Luchetti, “Indovina chi viene a Natale?” (2013) di Fausto Brizzi e “Maraviglioso Boccaccio” (2015) di Paolo e Vittorio Taviani, nonché in diversi lungometraggi diretti dal padre Stefano, da “L’ultimo ultras” (2009) a “Non escludo il ritorno” (2014).
Il piccolo Niccolò Calvagna conquista il Premio Biraghi