Hellboy: Ed Skrein abbandona il progetto dopo le polemiche

di
Colpo di scena - anche un po' improvviso - riguardante il reboot cinematografico di Hellboy, che sarà diretto da Neill Marshall e vedrà per protagonista l'attore David Harbour.

Come saprete, qualche settimana fa Ed Skrein (Deadpool) era salito a bordo del progetto nei panni del Maggiore Benjamin Daimio. Skrein si è definito eccitato all'idea di partecipare al cinecomic, ma quello che non sapeva è che il suo ingaggio avrebbe generato delle polemiche. A sua insaputa, infatti (a quanto pare), il personaggio che avrebbe dovuto impersonare è di origini asiatiche.

Cosi, Skrein ha annunciato di aver abbandonato il progetto proprio per questo motivo, lasciando la porta aperta al casting di un attore asiatico per il ruolo: "La scorsa settimana è stato annunciato che avrei interpretato il Maggiore Benjamin Daimio nel reboot di Hellboy. Ho accettato la parte non sapendo che il personaggio nei fumetti avesse origini asiatiche. Ci sono state delle discussioni accese ed un malcontento condivisibile dall'annuncio, quindi ho deciso di fare quello che sentivo andasse fatto. E' chiaro che rappresentare questo personaggio culturalmente in maniera accurata è importante per le persone, e rifiutare questa responsabilità continuerebbe questo trend preoccupante di oscurare le storie delle minoranze etniche e le loro voci nell'Arte. Ho sentito che fosse importante onorare e rispettare tutto questo. Per questo ho deciso di uscire dal progetto cosi che il ruolo possa essere affidato all'attore appropriato. [...] Sono triste nel dover abbandonare il reboot di Hellboy ma se questa decisione ci avvicinerà al giorno in cui non accadranno più queste cose, allora ne è valsa la pena. Spero che faccia la differenza".

Anche la Lionsgate ha commentato l'accaduto affermando che per "Skrein era una decisione importantissima" e che non era loro volere offendere nessuno, per questo adesso ingaggeranno un attore asiatico per la parte.