Lucca 2014

Go Asian a Lucca Comics & Games 2014: quando gli autori italiani parlano in ideogrammi

di

Da sempre i paesi asiatici -coi loro amatissimi manga e i loro gadget, coi loro personaggi e i loro cartoon, con la loro grafica e i loro ideogrammi che tanto regalano al nostro immaginario- ricoprono al Lucca Comics & Games un ruolo d’eccellenza e sono tra i più seguiti dal pubblico della fiera. Ma anche l'Asia ha fame di "Made in Italy": quest’anno, alle numerose attività previste sul tema ASIA EUROPA, si aggiunge un appuntamento che mette a fuoco questa controtendenza. Il convegno non poteva che essere proposto da Atlantyca Entertainment, che da 10 anni porta verso Est storie e autori italiani, per raccontare a tutti gli appassionati la “fame di made in Italy” che caratterizza il mercato asiatico. Lo dimostra il recentissimo accordo sull’opzione dei diritti animation da parte dell’IP Agency Atlantyca ad Hub Media Group, azienda con sede a Singapore, delle serie italiane Dinoamici e Scuola dei Pirati.

Sabato 1 novembre alle ore 10 presso Sala Incontri S6, Fondazione Banca del Monte di Piazza San Martino a Lucca, Atlantyca Entertainment presenterà dunque, a cinque anni dall’apertura dei suoi uffici di Pechino, GO ASIAN! Quando gli autori italiani parlano in ideogrammi, un incontro speciale per raccontare l'esperienza di Atlantyca nella vendita di storie per ragazzi in Giappone, Cina, Hong Kong, Corea, Taiwan, Thailandia, Indonesia, Malesia, Filippine, Singapore e Vietnam.
Scopriremo così quanto l’Asia abbia “fame di made in Italy”, ma anche le differenze di gusto tra il pubblico occidentale e quello asiatico. Racconteremo il ruolo chiave della partecipazione a fiere specializzate come quelle di Bologna, Londra, Pechino e Francoforte, punto di incontro degli editori internazionali. E ancora esploreremo come editori e produttori asiatici scelgano i libri e il linguaggio giusto per il loro mercato e ci interrogheremo sull’esistenza di un gap culturale e sulla necessità di una misurata mediazione. Infine capiremo come siano proprio i paesi asiatici il terreno in cui il modello transmediale promosso da Atlantyca sta piantando le sue radici più profonde come testimonia il recente accordo siglato a Cannes al Mipcom tra il colosso di Singapore HUB MEDIA GROUP e ATLANTYCA per La scuola dei pirati e Dinoamici.
All’incontro parteciperanno Rosamaria Pavan (Atlantyca Rights Agent per Giappone, Corea, Thailandia, Indonesia, Malesia, Filippine, Singapore e traduttrice di manga per BAO Publishing) e Cherie Huang (Atlantyca Rights Agent per Cina, Hong Kong, Taiwan, Vietnam) oltre a numerosi scrittori per ragazzi tradotti e distribuiti da Atlantyca in tutto il mondo, come Pierdomenico Baccalario, Mario Pasqualotto aka Sir Steve Stevenson, Elena Peduzzi e Andrea Pau.
Ospite della mattinata anche l’amatissima blogger Serena "Matcha Latte" i cui video su youtube, con le loro migliaia di visualizzazioni, sono l’emblema di un dialogo divertente, spiritoso e intelligente tra Occidente e Oriente.
Parallelamente, durante l’intero periodo del Lucca Comics & Games, Atlantyca Entertainment avrà un suo stand a tinte asiatiche anche all’interno della fiera (Padiglione Games M19). Qui il pubblico potrà incontrare il team di Atlantyca e presentargli i propri progetti editoriali: riceverà così un inedito parere sulle potenzialità internazionali del progetto.
Sono infatti ormai oltre 10 anni che Atlantyca propone ai paesi orientali autori italiani: dalla serie di Geronimo Stilton (venduta nel 2003 a Hong Kong e 5 anni dopo in Cina) a Bianca Pitzorno, da Pierdomenico Baccalario a Tea Stilton, e poi Alessandro Gatti, Mario Pasqualotto, Davide Morosinotto, Lucia Vaccarino, Elisa Puricelli Guerra, Guido Sgardoli, Licia Troisi, Roberto Piumini, Francesco Tullio-Altan.
I contratti chiusi in Asia da Atlantyca sono 1292 su 5250 totali. Nel 2009 Atlantyca ha inoltre aperto un ufficio a Pechino assumendo personale locale. Di poche settimane fa è invece l’accordo tra Atlantyca IP Agency con Hub Media Group con sede a Singapore che ha opzionato i diritti televisivi, di licensing e di merchandising delle due celebri collane per bambini La Scuola dei Pirati, nata da un’idea di Pierdomenico Baccalario e Mario Pasqualotto, e Dinoamici dello scrittore sardo Andrea Pau.
Go Asian a Lucca Comics & Games 2014: quando gli autori italiani parlano in ideogrammi