Korea Film Fest

Due anteprime oggi al Florence Korea Film Fest

di

Giornata piena quella di oggi per il Florence Korea Film Fest, infatti il pubblico avrà la possibilità di vedere, alle ore 16:00, una esibizione di Taekwondoo e a seguire, alle ore 17:00, direttamente dalla Corea del Sud, la performance degli A-Kwi, gruppo di percussionisti della città Jeonju con cui Firenze è gemellata.

Le proiezioni cinematografiche partiranno al cinema Odeon, alle ore 15.05, con l'anteprima italiana di Leafie, a Hen into the Wild di Oh Seong Yoon che sarà distribuito nei cinema italiani dal 20 aprile. Il film è stato visto in Corea del Sud da 5 milioni di spettatori e in Cina proiettato in 2000 cinema. Presentato in tutti i maggiori festival internazionali, narra la storia di Leafie, gallina in fuga, che nella lotta per la sopravvivenza imparerà il valore dell'amicizia e il rispetto per il diverso. Un film d'animazione che ha commosso grandi e piccoli e ha segnato la rinascita del cinema d'animazione coreano.

In prima serata, ore 20:00, sarà proiettato l'anteprima europea di War of the Arrows il colossal del regista Kim Han Min, che sarà presente in sala pronto a rispondere alle domande del pubblico. Il film è stato il più visto in Corea del Sud nel 2011 vendendo quasi 8 milioni di biglietti per un incasso di 50 milioni di dollari. La storia è ambientata nel seicento, durante la seconda invasione della Corea da parte della Manciuria: 500.000 civili furono presi come prigionieri di guerra. Eroe della feroce battaglia, un leggendario arciere il cui nome non è mai apparso nei libri.

Alle 22:40, al via la prima retrospettiva europea su Song Kang-ho, attore simbolo della rinascita del cinema coreano degli ultimi anni, con The Good, The Bad, The Weird di Kim Jee Woon, distribuito anche in Italia con il titolo di Il Buono, il Matto e il Cattivo. Il film è un western ambientato nella Manciuria degli anni trenta dove un killer, un cacciatore di taglie e un ladro sono i protagonisti di una lotta serrata per accaparrarsi una mappa. Il titolo riprende il titolo del famoso western di Sergio Leone, Il buono, il brutto, il cattivo.