Dredd: Karl Urban parla del giudice, delle differenze con l'originale e di Lena Headey

di

Movie Fanatic di recente ha parlato un po' con Karl Urban, il nuovo giudice famoso per emettere le sentenze ed eseguirle, del film in cui è protagonista Dredd. "Quando lessi il copione capii che quello in cui ci stavamo impegnando era qualcosa di completamente diverso. Non poteva essere più differente. Guardai la versione di Stallone per veder cosa andava e cosa no. Non mi sono avvicinato al personaggio con dei preconcetti, cosa che gli donava una sorta di ego. ...per me era più interessante esprimere una rabbia innata e una sorta di lotta per cercare di contenerla, piuttosto che farla esplodere.

Questa era la direzione che volevo intraprendere: trovare l'umanità in Dredd. Non è un supereroe, non ha i poteri è un clone, ma anche un uomo. Il suo coraggio è dovuto al fatto che lui entra in un edificio da cui tutti scappano. Una sfida è stata riuscire a esprimere il personaggio senza un contatto visivo. ...La voce diventa estremamente importante: ho scoperto in un passaggio del fumetto che la voce di Dredd è paragonata ad una motosega che taglia un osso. Un'altro strumento era la fisicità, cosa potevo esprimere con il movimento. ...Lena[Headey] ha dato il massimo di se: è un enigma. Dovete immaginarla sullo schermo, le scelte prese erano così interessanti. Devo ammeter che quando giravamo la scena in cui ci affrontiamo, distanti l'uno dall'altra ed io con il mio casco, lei è riuscita a far crescere in me la rabbia con una risata da pazza, sà quali bottoni pressare."L'attrice Olivia Thirlby recita a fianco di Karl Urban nel film Dredd, remake dell'omonimo film che vide nei panni del giudice l'attore Silvester Stallone. Per la nuova versione diretta da Pete Travis la Thirlby interpreta Anderson, una "tirocinante" del ben più famoso Dredd e forse l'unica cosa che ha più vicina ad un'amica.