Dio esiste ed è su WhatsApp: almeno secondo il regista Jaco van Dormael

di

In occasione del lancio di Dio esiste e vive a Bruxelles, distribuito in Italia dal 26 novembre da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection, su WhatsApp si potrà chiacchierare proprio con il dispettosissimo Onnipotente del film, che dispenserà perle di saggezza in stile legge di Murphy. Tutto rigorosamente in diretta.

Al numero 3487244528, Dio risponderà alle vostre domande. Ne sanno qualcosa i fortunati spettatori che hanno assistito alla première del film a Torino: tra lo stupore generale, molti di loro hanno ricevuto un benevolo messaggio che annunciava ufficialmente la loro data di morte. È una delle trovate del fitto piano di marketing ideato per la promozione italiana del film francese, che ha per protagonista l’insolito Dio, interpretato da Benoit Poelvoorde. Un padrone dell’universo diverso da come siamo abituati a immaginarlo, che si diverte a scrivere leggi per mandare a rotoli le vite degli umani. Dio abita a Bruxelles, in un trilocale con cucina e lavanderia ed è alle prese con la figlia scappata di casa. Un elogio all’ironia avvincente e spassoso, impreziosito dalla presenza della sempre magnifica Catherine Deneuve.

Sui social è già virale il suo scambio di battute in merito a Valentino Rossi, dopo che un utente aveva implorato di far scivolare Jorge Lorenzo dopo la prima curva: a fine corsa il Divino ha colpevolmente ammesso “Mi piace fare cose per farvi arrabbiare”. Potete vedere lo spassoso trailer di Dio esiste e vive a Bruxelles nel video in calce alla notizia.

Dio esiste e vive a Bruxelles

Dio esiste e vive a Bruxelles
  • Distributore: I Wonder Pictures
  • Genere: Commedia
  • Regia: Jaco Van Dormael
  • Interpreti: Pili Groyne, Benoît Poelvoorde, Catherine Deneuve
  • Sceneggiatura: Jaco Van Dormael
  • +

Nelle sale Italiane dal: 26/11/2015

incasso box office: 712.149 Euro

che voto dai a Dio esiste e vive a Bruxelles?

4

media su 1 voti

Inserisci il tuo voto