Korea Film Fest 2013

Confession of a Murder in anteprime italiana e il film scandalo Lies nella settima giornata di festival

di

Sarà il regista Jeon Byeong-Gil, astro nascente della cinematografia sudcoreana, l'ospite d'eccezione della settima giornata del Florence Korea Film Festival, domani giovedì 21 marzo, al cinema Odeon alle ore 20.00 per presentare la prima italiana di Confession of a murder, un thriller mozzafiato diventato un caso in Corea del Sud nel 2012. Il film racconta la storia di un presunto serial killer che si auto accusa in un romanzo dell'omicidio di 10 donne. Il romanzo però esce proprio a distanza di 15 anni quando la giustizia coreana mette in prescrizione gli omicidi di cui non si è mai trovato l'assassino.

La settima giornata inizierà alle ore 15.00, con l'anteprima nazionale del film Love on Air di Kwol Chil-In, commedia romantica sulla giovane Gina, ex leader di una girl band, che si  ricicla come conduttrice radiofonica di un programma musicale condotto anche da un uomo glaciale e scontroso a cui Gina cercherà di scaldare il proprio cuore. 
Alle ore 17.00 nella sala degli specchi del cinema Odeon, ad ingresso libero, si terrà la tavola rotonda Eros, cinema e letteratura alla presenza del regista Kim Dae-seung, regista erotico che presenterà anche il suo film in programma The Concubine.
Alle 17.30, dopo la proiezione del corto Non violent resistance di Kwak Ji-Hye, verrà proiettato l'action movie Countdown del regista Heo Jong-Ho dove Tae Gun-ho, il miglior agente di recupero crediti conosciuto per i suoi metodi non proprio ortodossi, si vede diagnosticare un cancro terminale al fegato. 
Alle ore 20.00 sarà proiettato, in anteprima nazionale, il thriller Confession of a murder di Jeong Byeong-Gil e in seconda serata, alle ore 23.00, il film erotico Lies di Yang Doo-Young del 1999, film scandalo che fu presentato alla Mostra del cinema di Venezia. Racconta la relazione sadica ed ossessiva che si instaura tra una giovane diciottenne ed un affascinante scultore.