Christopher Nolan spiega perché Tom Hardy ha sempre il volto coperto

di
Il fatto che Tom Hardy, in parecchi dei suoi film più noti, appaia in scena con il volto in parte o totalmente coperto non sarebbe una semplice coincidenza.

Lo rivela Christopher Nolan, che ha diretto l’attore britannico in Inception, ne Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno e nell’imminente Dunkirk. Il regista ha spiegato a Press Association: “Sono rimasto particolarmente colpito dal suo lavoro ne Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno, dove non aveva a disposizione che gli occhi, le sopracciglia e parte del capo. Così ho pensato, ‘vediamo cosa riesce a fare senza che si vedano né la testa né le sopracciglia e magari un solo occhio. Ovviamente quello che Tom riesce a fare o come riesce a recitare con un singolo occhio va al di là di quello che molti altri attori potrebbe riuscire a raggiungere avendo a disposizione tutto il loro corpo. Ha un talento semplicemente unico, è straordinario”.

In Dunkirk, come già anticipato dai vari trailer, possiamo riuscire a scorgere ben più che un semplice occhio di Hardy, ma Nolan ha chiarito il suo punto: per un ruolo in cui il personaggio ha quasi completamente il volto coperto o ostruito non c’è nessuno che chiamerebbe all’infuori del britannico.

Dunkirk arriverà nelle sale statunitensi tra pochi giorni (21 luglio) mentre per vederlo da noi dovremo attendere il 31 agosto 2017. Nel cast anche Kenneth Branagh, Mark Rylance, Cillian Murphy e Harry Styles.

FONTE: Esquire
Quanto è interessante?
11