Berlinale 65

Berlinale 65: vince "Taxi" del regista Jafar Panahi, il premio è stato consegnato alla famiglia

di

Iniziato giovedì 5 febbraio, una delle kermesse più importanti del mondo cinematografico, il 65mo Festival del Cinema di Berlino, si è concluso ieri sera sabato 14 febbraio con la cerimonia di chiusura. Ad aggiudicarsi l'Orso d'oro per la miglior pellicola è stato il regista iraniano (recluso in patria dal 2010 con il divieto di lasciare il paese e lavorare all'estero) Jafar Panahi, grande assente che con Taxi racconta anche di una Theran viva, lontana da quel regime che attanaglia la capitale e il popolo iraniano, costatogli il diritto di esprimersi liberamente.

L'Orso alla migliore attrice, invece, va a Charlotte Rampling, che con la sua interpretazione nel film di Andrew Haigh, 45 years, ottiene così un prezioso riconoscimento, allo stesso modo del collega di set Tom Courtenay, che per lo stesso film ottiene L'Orso al miglior attore. La miglior sceneggiatura è di Patricio Guzmán con il suo El botón de nácar, mentre L'Orso d'Argento Gran Premio della Giuria è andato al film cileno El Club, di Pablo Larrain. A questo indirizzo tutti i riconoscimenti nel dettaglio.